Significato della parola ‘delusione‘: sinonimi e contrari.

Etimologia dal latino delusio (inganno), verbo deludo cioè prendersi gioco, ingannare, beffare.

Sinonimi di delusione

Disinganno, disillusione, disappunto, frustrazione, amarezza, sconforto.

Contrari di delusione

Illusione, speranza, soddisfazione, appagamento, essere pago.

Significato di delusione

La delusione è l’effetto del deludere, cioè rendere vana la speranza o l’aspettativa d’altri. E’ quel sentimento di amarezza che si prova quando ci si sente traditi nella fiducia, nell’attesa o nella speranza.

Quando la realtà esteriore non coincide con quella che avevamo creato dentro la nostra mente, si incorre nella disillusione.

La frustrazione nasce invece, quando una delusione è grave o c’è un susseguirsi di delusioni che abbattono lo spirito e possono compromettere l’equilibrio psichico.

Le cause della delusione o disillusione possono essere le azioni delle persone o le circostanze che nel realizzarsi in un certo modo non soddisfano le speranze che avevamo nutrito.

Significato della parola delusione sinonimi contrari

Cosa vuol dire essere delusi da qualcuno?

Essere delusi da qualcuno significa che avevamo riposto la nostra fiducia su una persona, oppure ci eravamo creati un’immagine idealizzata che poi non è corrisposta alla realtà. Si parla in questo caso anche di ‘disinganno’: persona che si è ingannata nel giudicare (esempio: “Mi sembrava un galantuomo, ma quale disinganno!“)

Ti può interessare  Significato della parola entusiasmo: sinonimi, contrari, etimologia

Perché si rimane delusi dalla vita?

Si può rimanere delusi anche quando gli eventi della nostra vita non vanno come ci aspettavamo perché ci sono imprevisti che stravolgono i nostri piani.

La delusione può nascere anche quando siamo impazienti e vorremmo ottenere tutto e subito: quando i risultati non sono immediati, nasce frustrazione e scoraggiamento. Vuol dire che avevamo un’aspettativa non realistica.

Inoltre, possiamo provare delusione da ciò che abbiamo ottenuto perché, dopo averlo tanto desiderato, constatiamo che non è la cosa che veramente volevamo. Forse pensavamo che raggiungere una meta, uno stile di vita o possedere determinati oggetti, ci poteva rendere appagati e felici, ma poi ci ritroviamo più insoddisfatti di prima. Quando si verifica ciò, nasce sconforto e disillusione che può farci sentire anche un vuoto esistenziale.

Come affrontare la delusione?

Quando ci sentiamo delusi può essere utile chiedersi:

  • Chi mi ha deluso? Cosa mi aspettavo da quella persona? Sono stata io a idealizzarla o mi ha illuso promettendomi qualcosa che poi non ha mantenuto?
  • Tendo a idealizzare le persone?
  • Sogno cose irrealizzabili concretamente?
  • Sono impaziente e se il risultato tarda ad arrivare cado nello sconforto?

In tutti i casi, l’introspezione ci aiuterà anche a non ricadere in altre delusioni, comprendendo che tutto è cambiamento, imprevedibilità, che le persone non sono perfette e che le cose che desideriamo non sempre sono la chiave della felicità assoluta. Accettare tutto ciò è l’antidoto alla delusione.

Attenzione all’effetto alone

L’effetto alone, noto anche come effetto halo, è un fenomeno psicologico in cui la percezione positiva o negativa di una caratteristica di una persona, un prodotto o una cosa influisce sulla valutazione complessiva. In altre parole, una singola caratteristica particolarmente positiva o negativa può “irradiare” su altre caratteristiche, influenzando il giudizio generale.

Ti può interessare  Vivi il presente e non sacrificarlo al futuro perché ti renderà infelice

Origine e Sviluppo del Concetto

Il termine “halo effect” fu coniato dallo psicologo statunitense Edward Thorndike nel 1920. Thorndike notò che i superiori militari tendevano a valutare i loro subordinati in maniera eccessivamente positiva o negativa sulla base di una singola qualità, come l’aspetto fisico o la simpatia.

Esempi di Effetto Alone

  1. Aspetto fisico: una persona attraente può essere percepita come più competente, amichevole e intelligente solo per via del suo aspetto.
  2. Marca di un prodotto: un prodotto di una marca conosciuta e apprezzata può essere considerato di alta qualità, anche se non lo è effettivamente.
  3. Celebrità e pubblicità: un prodotto sponsorizzato da una celebrità può essere percepito come più valido semplicemente a causa della popolarità della persona famosa.
  4. Contesto lavorativo: un dipendente che è bravo in un determinato compito può essere valutato positivamente anche in aree in cui non eccelle.

Come mitigare l’effetto alone per non incorrere in delusioni

  1. Consapevolezza: essere consapevoli dell’esistenza dell’effetto alone può aiutare a ridurne l’influenza.
  2. Valutazioni oggettive: utilizzare criteri di valutazione specifici e basati sui dati può ridurre l’influenza delle percezioni soggettive.
  3. Feedback multipli: ottenere valutazioni da più fonti o persone può bilanciare eventuali bias individuali.
Ti può interessare anche: Delusione come affrontarla: cosa dice la psicologia

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership