Favola di Fedro sul non fidarsi e sulla calunnia.

Il poeta su credere e non credere.’

È pericoloso credere e anche non credere. Esporrò in breve un esempio dei
due casi.
Ippolito morì perché si dette credito alla sua matrigna; perché non si
dette credito a Cassandra, cadde in rovina Ilio. Bisogna dunque esaminare
a fondo la verità, prima di giudicare malamente, guidati da una stolta
opinione.
Ma per non togliere peso alla mia tesi, valendomi di esempi
remoti e mitici, ti racconterò un fatto dei miei tempi, che ricordo io
stesso.
Un uomo sposato, che amava molto sua moglie, e stava già preparando per il
figlio la toga virile, fu preso in disparte da un suo liberto, che sperava
di subentrare come erede più prossimo. Questi, dopo avergli detto molte
menzogne sul conto del ragazzo e ancora di più sulla condotta immorale
della moglie, donna peraltro casta, aggiunse una cosa che sapeva che
avrebbe procurato molto dolore a un innamorato: cioè che un amante
praticava la casa e ne contaminava il buon nome con una tresca vergognosa.
Quello prese fuoco al sentire la colpa falsamente imputata alla moglie;
finse di partire per un suo podere, ma restò nascosto in città.

Poi, di notte, all’improvviso entrò in casa e si diresse difilato alla camera
della moglie, dove la madre aveva ordinato al figlio di dormire, per
controllare con più cura la sua età ormai virile. Mentre tutta la servitù
accorre, mentre si cerca un lume, il marito, non riuscendo a trattenere
l’impeto dell’ira furibonda, va verso il letto, a tentoni nel buio palpa
una testa. Come sente che i capelli sono corti, gli trafigge il petto con
la spada, senza badare a nulla, pur di vendicare l’offesa.

Ti può interessare  I ciechi e l'elefante: giudizi affrettati e i punti di vista parziali

Quando fu portata la lucerna, vide ad un tempo il figlio e l’onesta moglie che
dormiva lì, nella stanza, e che non aveva sentito nulla, sprofondata
com’era nel primo sonno; allora eseguì immediatamente contro se stesso la
condanna per il suo delitto e si gettò sulla spada che la sua credulità
gli aveva fatto impugnare. Gli accusatori citarono in giudizio la moglie e
la trascinarono a Roma davanti ai centumviri. Un malevolo sospetto grava
su di lei, incolpevole, perché è diventata padrona di tutti i beni. Gli
avvocati sostengono con strenua fermezza la causa della donna innocente.

Allora i giudici si rivolsero al Divo Augusto, perché li aiutasse a tenere
fede al giuramento prestato; si sentivano infatti intrappolati nelle
tortuosità dei capi d’accusa. Augusto, dissolte le tenebre della calunnia,
e trovata la fonte certa della verità, sentenziò: «Sia punito il liberto,
causa di questo male; quanto alla donna, che ha perso il figlio e nello
stesso tempo è stata privata del marito, io la ritengo da compatire più
che da condannare. Se il padre avesse esaminato a fondo le accuse
riferitegli, se avesse vagliato con attenzione la menzogna, non avrebbe
sovvertito dalle fondamenta la sua casa con un delitto così funesto».

Morale della favola

L’orecchio non rifiuti nulla, tuttavia non dia subito credito, poiché i
colpevoli possono essere proprio quelli che non immagineresti
assolutamente e, per contro, i non colpevoli sono esposti agli attacchi
della calunnia.

Questo aneddoto può anche mettere in guardia gli ingenui a non valutare le
cose secondo l’opinione degli altri; gli uomini infatti brigano spinti da
impulsi contrastanti: ora sono dominati dalla simpatia, ora dall’odio
personale. Un individuo ti sarà noto solo se lo conoscerai direttamente.
Ho esposto questi fatti dilungandomi un po’ di più, perché a certa gente
la nostra eccessiva concisione non piace.

Ti può interessare  Incomprensione reciproca: perché è impossibile comprendersi

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.