22 Dicembre frase saggia di oggi sulla dignità.

La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella consapevolezza di meritarli.

Aristotele

Dignità significato

Dignità è una parola di cui sentiamo spesso parlare; a molti di noi viene insegnato quando sono giovani che una vita dignitosa è qualcosa che dovremmo avere. Dignità è una di quelle parole astratte di cui raramente otteniamo la vera definizione, eppure apparentemente abbiamo bisogno di dignità per avere una vita appagante.

Nonostante il fatto che la dignità costituisca una parte importante della nostra immagine di noi stessi, spesso nella nostra vita facciamo cose che non sono viste come dignitose. Parte di questo è che non conosciamo il vero significato della dignità, né quanto sia complessa. Ecco alcune cose utili da sapere sulla dignità e da dove derivano la parola e le sue implicazioni dignitose.

Cosa dice il dizionario sulla dignità?

Esistono diverse definizioni di dignità. Ad esempio, tre definizioni per la parola dignità sono:

  1. Riservatezza formale o serietà di modi, aspetto o linguaggio.
  2. La qualità o lo stato di essere degni, onorati o stimati.
  3. Un alto grado, un ufficio o una posizione.

La prima definizione di dignità riflette come pensiamo che sia la dignità. Associamo l’idea di dignità o essere dignitosi come l’opposto di concetti come disonore o immoralità. Ciò suggerisce che la dignità implica un comportamento sano, un’esibizione modesta e un’eloquenza dignitosa. Questa definizione descrive la dignità come molto intenzionale, deliberata, dignitosa e addestrata. Implica che la dignità può essere ottenuta semplicemente agendo o presentandosi in un certo modo dignitoso.

La definizione numero due descrive il concetto di dignità o dignità come costituito da idee soggettive come valore, onore e autostima. È una definizione di dignità un po’ più fluida della precedente e che descrive in modo più accurato il vero significato della dignità e di una vita dignitosa.La terza definizione di dignità è limitata alla società. Non si concentra sulla descrizione del concetto di dignità che ha origine da dentro di noi. Si riferisce semplicemente allo stato sociale legato alla dignità.

Perché tutte le definizioni del dizionario sono sbagliate?

Il problema con la prima definizione di dignità è che si basa sulla percezione esteriore della nostra personalità, sull’aspetto dignitoso e sulle capacità comunicative. Ignora l’idea che la dignità debba venire da dentro. Dà una falsa idea che la dignità sia qualcosa che possiamo “accendere” in qualsiasi momento. Ci costringe anche a vedere la nostra dignità come un prodotto di ciò che le altre persone lodano di noi quando in realtà il vero significato della dignità è molto più profondo di quello e ha più a che fare con le nostre azioni personali dignitose e con il modo in cui le vediamo e noi stessi.

Ti può interessare  Frase del 23 Febbraio 2024: dalle crisi nasce il vero cambiamento

La definizione numero due di dignità o essere dignitoso, mentre tocca le parole chiave vicine alla vera definizione, ignora il fatto che concetti di dignità, come valore, onore e autostima si sviluppano dentro di noi. La qualità di essere dignitosi, o dignità, non può essere data a noi da qualcun altro, e quando guardiamo agli altri per creare dignità dentro di noi, è piuttosto simile a guardare a qualcun altro per determinare la nostra autostima; così facendo si ottiene una rappresentazione imprecisa e spesso alquanto superficiale della nostra dignità e del nostro io dignitoso.

Sebbene la definizione numero tre di dignità o essere dignitosi sia una definizione di dignità perfettamente accettabile per gli standard della società, non ci aiuta a scoprire il vero significato della dignità che risiede in noi. Avere vera dignità ed essere dignitosi non dovrebbe mai basarsi esclusivamente sul proprio rango o posizione nella società, e puoi essere dignitoso senza status.

Il vero significato della dignità

In realtà, il concetto di essere dignitosi è molto più di come sembriamo, o di come ci vedono gli altri. La dignità o l’essere dignitosi è un’intricata rete di positività che si sviluppa dentro di noi. Essere dignitosi è qualcosa di cui dobbiamo essere consapevoli ogni singolo giorno.

La dignità richiede:

  • Autostima
  • Autostima
  • Amore per se stessi
  • Autostima
  • Cura di sé
  • Fiducia in se stessi

Nota come tutti questi elementi di dignità iniziano con la parola “sé”. Questo perché la dignità può venire solo da dentro. Non importa quanto apprezzamento o amore ci dia qualcun altro, o quanto dignitoso ci trattino, non sarà mai una solida base per la nostra dignità. Solo comprendendo ciascuno di questi concetti possiamo sperare di cogliere una vera comprensione del significato della dignità e vivere una vita dignitosa.

Sviluppare la nostra dignità

Scoprire il vero significato della dignità e costruire in noi stessi un sano senso di dignità richiede tempo e pazienza. La scoperta della dignità e di una vita dignitosa è spesso un processo complesso, ma si può fare. Per avere successo nel vivere una vita dignitosa, è importante prendersi del tempo per lavorare uno per uno sugli elementi della dignità.

Comportamenti da coltivare per condurre una vita dignitosa:

Autostima

L’autostima è una misura di quanto apprezziamo essere dignitosi. È una forma di dignità che richiede la comprensione di ciò che ci rende speciali, perché siamo importanti e perché meritiamo di vivere una vita dignitosa. 

Possiamo scoprire la nostra autostima e dignità cercando attivamente ciò che ci rende importanti e ci sentiamo dignitosi quando tutte le influenze esterne svaniscono. Un modo per scoprire la dignità è eliminare comportamenti, schemi di pensiero o persone che non ti trattano in modo dignitoso. Cerca di allineare ogni aspetto della tua vita dignitosa con i tuoi valori e di apprezzare chi sei nel tuo nucleo dignitoso, solo allora vivrai con dignità.

Ti può interessare  Differenza fra etica e morale: frasi e citazioni

Il senso di dignità è strettamente correlato all’autostima. Questa forma di essere dignitosi deriva dagli atteggiamenti, dai sentimenti e dalle opinioni che abbiamo su noi stessi. Spesso è la voce interna apparentemente poco dignitosa che ci dice “Sei/non sei abbastanza bravo”. Quando abbiamo una bassa autostima, anche la nostra dignità e l’autostima basata sulle emozioni ne risentono.

La dignità e l’autostima possono essere migliorate quando mettiamo a tacere il nostro critico interiore e troviamo ragioni per sfidarne la logica. Se il tuo critico interiore sta urlando: “Non fai mai niente di giusto!” puoi sederti e scrivere un elenco di tutte le cose che dimostrano che il pensiero sbagliato e che prova la tua stessa dignità. Anche se l’elenco è semplice come “Vado a lavorare in orario ogni giorno”, va bene, è abbastanza dignitoso. Anche una sola sfida è sufficiente per iniziare a ricablare la tua dignità e come ti senti riguardo a te stesso.

Amore per se stessi

L’amor proprio è il concetto di dignità che incarna l’amare te stesso tanto quanto ami qualcun altro. Quando abbiamo qualcuno nella nostra vita che sta soffrendo o è stato ferito, spesso facciamo di tutto per mostrargli dignità, confortarlo e prenderci cura di lui. Tuttavia, quando siamo noi a soffrire o essere feriti da qualcun altro, è più probabile che ignoriamo in gran parte l’effetto che ha su di noi, sebbene farlo significhi ignorare la nostra stessa dignità.

Aumentare il nostro amor proprio e la nostra dignità ci richiede a volte di mettere noi stessi al primo posto. Dobbiamo dare la priorità al nostro benessere fisico, emotivo e mentale, mostrando dignità a noi stessi e agli altri. Spesso il primo passo verso l’amor proprio e una vita dignitosa consiste nel perdonare noi stessi per gli errori del passato. Dobbiamo anche imparare a spegnere il senso che non siamo abbastanza bravi per la dignità di essere amati, o che non meritiamo la dignità di essere amati da noi stessi.

Quando qualcuno fa di tutto per essere gentile con noi, è probabile che mostriamo loro apprezzamento, o dignità, in molti modi. A volte la situazione richiede un semplice “grazie”. Altre volte, possiamo comprare loro un regalo o trascorrere del tempo di qualità con loro come segno della nostra gratitudine e mostrando loro dignità.La dignità e l’apprezzamento non sono solo per gli altri; anche noi possiamo mostrarci questi doni.

Ogni volta che facciamo qualcosa che ha successo o ci spinge in avanti, o quando facciamo semplicemente qualcosa che ci fa sentire dignitosi o bravi, è importante prendersi un secondo per ringraziare noi stessi per aver colto l’opportunità di fare qualcosa che giova al nostro benessere e dignità.

Cura di sé

La cura di sé va di pari passo con l’amore di sé, ma questa forma di dignità è l’azione dietro l’amore di sé. L’amore è qualcosa che possiamo sentire, ma la cura ci richiede di fare qualcosa. Possiamo mostrare dignità e cura di noi stessi fisicamente, ad esempio, dormendo a sufficienza, mangiando bene ed esercitandoci.

Ti può interessare  17 Maggio frase di oggi sulla bellezza autentica

La cura di sé emotiva e mentale può essere raggiunta praticando la gentilezza con noi stessi, meditando o semplicemente dedicando del tempo a riflettere sulle grandi cose della nostra vita. Ci sono innumerevoli modi dignitosi per praticare la cura di sé ogni giorno e portare più dignità alla tua vita.

Fiducia in se stessi

La fiducia in noi stessi è l’idea in dignità che possiamo ottenere qualunque cosa a cui fissiamo il nostro cuore e la nostra mente. Non si basa sulla convinzione che avremo successo in tutto ciò che facciamo, ma sulla comprensione che anche se non avremo successo in una particolare impresa, andrà tutto bene. Richiede positività, motivazione e un desiderio interiore di andare avanti.La fiducia in se stessi si ottiene sviluppando un atteggiamento “si può fare”. Richiede la comprensione del fatto che i fallimenti sono solo una parte di un viaggio più ampio e che le battute d’arresto non richiedono necessariamente di arrendersi completamente; piuttosto, sono un invito a imparare e riprovare o andare avanti. La fiducia in se stessi è un equilibrio tra perfezionismo e sensazione come se non ci fosse alcun controllo su ciò che ti capita, piuttosto che utilizzare il pensiero in bianco e nero e andare interamente con il primo o il secondo.

Come riconoscere la dignità

La dignità è qualcosa che non si manifesta dall’oggi al domani. Piuttosto, la dignità e l’essere dignitosi sono un processo continuo. È tenere la testa alta con fiducia alla luce di tutto ciò che accade. È amare e apprezzare te stesso tanto quanto ami e apprezzi la persona più cara al tuo cuore.

È la capacità di sfidare le voci negative che provengono da dentro di noi e fuori di noi in qualcosa di dignitoso.

La dignità è qualcosa che deve essere reintegrata con una nuova motivazione. È un dato di fatto che alcuni giorni sentiremo di non essere abbastanza bravi o di non avere importanza, ma questi sono i giorni che richiedono di guardare dentro di sé gli elementi della dignità e di impegnarsi di più per raggiungerli.

Il vero significato della dignità

Il vero significato della dignità è che appare diversa in ognuno di noi. Quando puoi avvolgerti nella dignità che ti sei creato da solo, è più probabile che tu sia ben attrezzato per gestire in modo sano tutto ciò che il futuro potrebbe riservare. La vera dignità è una solida base su cui puoi stare in piedi ogni giorno della tua vita. La vera dignità non può esserti tolta, qualunque cosa accada.

(Fonte: https://www.betterhelp.com)
Calendario filosofico con frase del giorno oggi 22 Dicembre 2022

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.