Affrontare la propria ombra perché è importante? L’archetipo junghiano dell’ombra riguarda tutte le parti della nostra personalità che reprimiamo e che restano relegate nell’inconscio.

L’ombra è il simbolo archetipico utilizzato da Jung per comprendere quelle emozioni, istinti e in generale tutte le tendenze che restano “oscure”, cioè non riconosciute a livello cosciente dall’io.

Ciò comporta che queste forze interiori interferiscono a nostra insaputa sui nostri comportamenti, sulle scelte e quindi sulla nostra intera vita.

Accade perché si tratta di energie psichiche che pressano per emergere in quanto parte di noi e ignorarle non fa altro che creare squilibri nella personalità.

Affrontare la propria ombra diventa dunque un tassello fondamentale per integrare tutti gli aspetti del nostro “io” e armonizzarci con loro. E’ un passo che si compie quando si giunge alla maturità coscienziale che ci mette di fronte all’evidenza della nostra incompletezza e complessità psicologica.

L’archetipo dell’Ombra secondo Jung e la proiezione dei difetti

*L’archetipo dell’ombra è presumibilmente il serbatoio di impulsi ed emozioni repressi che vengono espressi esternamente nella mente cosciente come gli stessi aspetti che una persona non ama di se stessa. 

Come implica la parola ombra, questo archetipo è spesso visto come una forza oscura. Quando una persona si guarda dentro e intravede emozioni o tendenze comportamentali che sono disapprovate dalla società, può scegliere di non riconoscere il comportamento come una parte naturale della personalità. La rabbia, l’egoismo, le tendenze violente, la ricerca del potere sfrenato e alcuni impulsi sessuali, sono esempi del tipo di comportamento che una persona può scegliere di non riconoscere.

Ti può interessare  Rabbia come gestirla e superarla comprendendola

In letteratura, un classico esempio dell’archetipo dell’ombra è The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, scritto da Robert Louis Stevenson nel 1886. Mr. Hyde è la personalità brutta e omicida che emerge dopo che l’affabile Dr. Jekyll sviluppa una droga sperimentale che testa su se stesso. Molte volte nella letteratura e nel cinema, tuttavia, l’archetipo dell’ombra non è il completo cattivo. Il personaggio di Batman ne è un esempio poiché potrebbe essere il salvatore della città di Gotham, ma è anche visto come una forza oscura, a malapena in grado di tenere sotto controllo la sua rabbia e il suo amore per il potere. Ha lottato con i suoi demoni e quindi è in grado di controllarli meglio.

Secondo Jung, le persone devono unire il loro sé cosciente con le loro pulsioni e istinti inconsci per essere psicologicamente sani e condurre una vita appagante. Più una persona è consapevole del proprio archetipo ombra, maggiore è il controllo che può esercitare sugli impulsi oscuri che genera. Secondo gli psicologi, tuttavia, la maggior parte delle persone ha paura di affrontare il proprio lato oscuro e spesso proietta invece i propri difetti su altre persone.

(Fonte: *languagehumanities.org)

Ognuno porta un’ombra

Purtroppo non c’è dubbio che l’uomo sia, nel complesso, meno buono di quanto si immagina o vuole essere. Ognuno porta un’ombra, e meno è incarnata nella vita cosciente dell’individuo, più è nera e densa. Se un’inferiorità è cosciente, si ha sempre la possibilità di correggerla. Inoltre, è costantemente in contatto con altri interessi, per cui è continuamente soggetto a modifiche. Ma se viene represso e isolato dalla coscienza, non viene mai corretto.

Tratto da: "Psicologia e religione" (1938). In C W 11: Psicologia e religione: Occidente e Oriente . P.131
Frase di Jung Ognuno porta un'ombra

Sulla battaglia interna nell’anima

Sappiamo che i drammi più selvaggi e commoventi non si svolgono a teatro, ma nei cuori di uomini e donne comuni che passano senza attirare l’attenzione e che non tradiscono al mondo nulla dei conflitti che infuriano dentro di loro se non forse per i nervi a pezzi. Ciò che è così difficile da comprendere per il profano è il fatto che nella maggior parte dei casi i pazienti stessi non hanno alcun sospetto della guerra intestina che infuria nel loro inconscio. Se ricordiamo che ci sono molte persone che non capiscono proprio niente di se stesse, saremo meno sorpresi nel renderci conto che ci sono anche persone che sono del tutto inconsapevoli dei loro effettivi conflitti.

Tratto da: "Nuovi percorsi in psicologia" (1912). In  CW 7: Due saggi sulla psicologia analitica . P.425
Frase di Jung drammi interiori uomini e donne

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.