Cosa vuol dire non dare le perle ai porci? Significato psicologia.

“Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle ai porci, perché non le calpestino e, rivoltandosi, vi sbranino.”

(“Nolite dare sanctum canibus, neque mittatis margaritas vestras ante porcos, ne forte conculcent eas pedibus suis, et conversi dirumpant vos.”) – Tratto da Vangelo secondo Matteo (7:6)

Frase Non date perle ai porci significato psicologia

Significato della frase

Questa frase, tratta dal Vangelo secondo Matteo (7:6), ha un significato sia letterale che simbolico, che può essere interpretato anche in chiave psicologica.

Dal punto di vista letterale, la frase suggerisce di non condividere cose sacre o preziose con coloro che non sono in grado di apprezzarle o di trattarle con rispetto. E’ un avvertimento che ci consiglia di non sprecare risorse preziose in contesti o con individui che non ne sono degni.

In una chiave psicologica, la citazione può essere interpretata come un’indicazione su come stabilire confini sani nelle relazioni interpersonali. Ci esorta a non investire energia emotiva, tempo o mezzi in persone che non sono in grado di apprezzare o rispettare ciò che offriamo loro. In psicologia, questo concetto è spesso legato alla protezione della propria autostima e alla salvaguardia del proprio benessere emotivo.

Infatti, la metafora è usata per far comprendere che come il maiale non apprezza le perle e quindi per lui non hanno alcun valore, così le persone che non sono in grado di valorizzare le nostre qualità non meritano le nostre energie, perché verranno presto ignorate e “calpestate”.

Inoltre, la frase può essere interpretata anche come un saggio consiglio su come interagire con gli altri. E’ bene discernere attentamente chi merita la nostra fiducia, le nostre risorse e il nostro affetto, evitando di essere sfruttati o feriti da coloro che non ci trattano con rispetto o riconoscenza.

Ti può interessare  9 Aprile frase di oggi su come cambiare la vita e il mondo

Purtroppo, molte persone provano a “discutere con il maiale” (inteso come una persona che non ha alcun riguardo per gli altri). Vogliono che il maiale sia diverso, che sia un utilizzatore migliore delle perle. Provano a ragionare, dibattere e supplicare il maiale di accettare e onorare le perle. Sembrano infinitamente delusi dal fatto che il maiale continui a fare cose da maiale e rimangono convinti che il problema sia nel loro approccio, nel loro atteggiamento o nella loro dignità.

La chiave per superare questa frustrazione è accettare te stesso come persona di pregio e rinunciare a provare a cambiare il maiale.

In parole semplici, sia dal punto di vista religioso che psicologico, la frase ci sta raccomandando di essere selettivi nel modo in cui condividiamo le nostre risorse, siano esse materiali, emotive o spirituali, per preservare il nostro equilibrio e le nostre relazioni.

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership