Dice il saggio Rumi: “Ieri ero intelligente, quindi volevo cambiare il mondo. Oggi sono saggio, quindi sto cambiando me stesso.”

Chi era Rumi?

Rumi era un mistico turco-persiano del XIII secolo.

Il nome completo di Rumi era originariamente Jalaluddin Muhammad Balkhi.

È popolarmente conosciuto come “Rumi” – un nome che deriva dall’arabo e significa letteralmente “romano“. Ha acquisito questo nome perché ha trascorso gran parte della sua vita nel Sultanato selgiuchide di Rum in Anatolia, che in precedenza aveva conquistato l’area dall’Impero Romano d’Oriente, o Bizantino.

È anche conosciuto come Mawlana in Iran e Turchia, che è un termine di origine araba che significa “nostro maestro“.

Un’altra parola di origine araba, Mevlevi – che significa “il mio maestro” – è spesso usata per riferirsi a lui.

Rumi è stato un insegnante di religione tradizionale fino all’età di 37 anni, quando ha incontrato un derviscio errante (un musulmano che cerca di avvicinarsi a Dio conducendo una vita di povertà) di nome Shams Tabrizi, che ha cambiato il corso della sua vita.

Shams, che poco dopo divenne un devoto e un intimo amico di Rumi, è accreditato come il suo mentore spirituale ed è menzionato con grande riverenza nelle sue poesie.

Ricordando il suo primo incontro con l’uomo, Rumi scrive: “Quello che prima pensavo come Dio, l’ho incontrato oggi in un essere umano”.

La loro collaborazione fu di breve durata. Tre anni dopo aver incontrato Shams scomparve. Si dice che sia stato assassinato da uno dei seguaci gelosi di Rumi.

Ti può interessare  Il potere dei pensieri frasi e citazioni. Ciò che pensiamo diventiamo

Le sue poesie sono appassionate, spirituali e intense. Scriveva spesso su argomenti come il desiderio umano e la natura dell’amore. Rumi ha sempre incoraggiato la tolleranza, la pace e la compassione.

Ideatore della danza dei dervishi

La danza dei dervisci rotanti è una forma di Sama, o cerimonia religiosa, che ha avuto origine tra i sufi (musulmani che si concentrano sulla dimensione mistica e interiore dell’Islam). È ancora praticato dai dervisci sufi dell’ordine Mevlevi, che si fa risalire a Rumi e segue i suoi insegnamenti.

Nella danza i dervisci mirano a raggiungere la perfezione e raggiungere Dio abbandonando il proprio ego e i propri desideri personali.

La storia racconta che un giorno, Rumi stava camminando per un mercato quando sentì il suono ritmico del martellare dei battitori d’oro.

A questo punto il mistico poeta sentì le parole “La ilaha ilallah” in arabo, che si traduce in “Non c’è dio all’infuori di Allah (Dio)“, pronunciate dagli apprendisti che martellavano l’oro, ed era così sopraffatto dalla felicità che allungò entrambe le braccia e cominciò a girare in cerchio.

E con ciò è nata la danza dei dervisci rotanti.

Nonostante sia morto oltre 700 anni fa, Rumi ha ancora un forte seguito in tutto il mondo, probabilmente a causa del messaggio universale del suo lavoro. Le raccolte dei suoi scritti sono spesso le migliori liste dei bestseller negli Stati Uniti.

Versioni delle poesie d’amore di Rumi sono state eseguite da figure di Hollywood come Madonna, Goldie Hawn e Demi Moore in A Gift of Love, un CD prodotto da Deepak Chopra.

Philip Glass, un compositore americano, ha composto musica per accompagnare la poesia di Rumi in Monsters of Grace, un’opera da camera organizzata appositamente per l’800° anniversario della nascita di Rumi nel 2007.

(Fonte bibliografia online: trtworld.com)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.