Distacco: cosa vuol dire non avere rimpianti secondo Alan Watts.

Distacco significa non avere rimpianti per il passato né timori per il futuro, lasciare che la vita faccia il suo corso, senza interferire con i suoi movimenti e cambiamenti, non provare a prolungare la permanenza delle cose piacevoli, né affrettare la dipartita delle cose spiacevoli. Fare ciò è muoversi nel tempo con vita, essere in perfetto accordo con la sua musica mutante. Tutto questo viene chiamato Illuminazione. – Alan Watts

Distacco non avere rimpianti Alan Watts

La filosofia di Alan Watts

Alan Watts è stato un filosofo e scrittore britannico-americano noto per aver introdotto al pubblico occidentale le idee e le pratiche della filosofia orientale, in particolare del buddhismo Zen e del taoismo. Una delle sue principali concezioni riguarda il concetto di distacco.

Watts sosteneva che gran parte del nostro disagio e della nostra sofferenza derivano dall’attaccamento e dalla dipendenza che abbiamo nei confronti delle cose, delle persone e delle idee. Spesso ci identifichiamo con questi elementi e costruiamo una visione del mondo basata sul possesso e sul controllo. Tuttavia, secondo Watts, questa forma di attaccamento ci fa perdere di vista la vera natura della realtà e ci impedisce di sperimentare la vita appieno.

La filosofia di distacco di Watts si basa sull’idea che il senso di sé e la separazione che percepiamo tra noi e il resto del mondo sono solo illusioni. Egli sostiene che siamo parte integrante del tessuto dell’universo e che tutto è interconnesso. Il distacco, secondo Watts, non significa disinteresse o indifferenza verso la vita, ma piuttosto una comprensione profonda che non siamo separati dagli altri esseri e dalle esperienze che viviamo.

Ti può interessare  Ricerca del sé interiore: la mente, il corpo, il testimone, la consapevolezza

Distacco e libertà interiore

Watts suggerisce che, invece di cercare di controllare e possedere ciò che ci circonda, dovremmo abbracciare il flusso naturale della vita e adottare una mentalità di non-resistenza. Questo non significa rinunciare alle responsabilità o vivere in modo passivo, ma piuttosto accettare le sfide e le esperienze che si presentano senza attaccarci a esse in modo eccessivo. Il distacco, in questo contesto, implica una maggiore libertà interiore e una maggiore apertura verso le possibilità che la vita ci offre.

Watts sottolinea anche l’importanza di vivere nel momento presente anziché rimanere intrappolati nel passato o preoccuparsi del futuro. Riconoscere che il presente è tutto ciò che abbiamo e sperimentare pienamente il momento attuale ci permette di apprezzare appieno la vita.

In sintesi, la filosofia di distacco di Alan Watts invita a superare l’attaccamento e l’identificazione con le cose e ad abbracciare la natura fluida ed effimera della vita. Attraverso questa prospettiva, si spera di raggiungere una maggiore libertà interiore, una maggiore apertura verso gli altri e una più profonda consapevolezza di sé e del mondo che ci circonda.

(Team Pensiero del giorno)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.