La felicità appartiene a coloro che bastano a se stessi e sono autosufficienti.

La felicità appartiene a coloro che sono autosufficienti. Dato che tutte le fonti esterne di felicità e di piacere sono, per loro stessa natura, altamente incerte, precarie, effimere e soggette alla sorte…” – Arthur Schopenhauer

Frase La felicità appartiene a coloro che sono autosufficienti Schopenhauer

Spunti di riflessione

La citazione di Arthur Schopenhauer sulla felicità e l’autosufficienza offre una prospettiva filosofica interessante sull’idea di cercare la felicità. Schopenhauer, uno dei filosofi più influenti del XIX secolo, era noto per le sue opinioni pessimistiche sulla vita umana, e questa citazione ne riflette il pensiero.

Innanzitutto, Schopenhauer sostiene che la felicità appartiene a coloro che sono autosufficienti, il che significa che la vera felicità non dovrebbe dipendere da fonti esterne. Questo concetto è radicato nell’idea che tutto ciò che dipende da fattori esterni, come il successo, il denaro, le relazioni o le circostanze, è intrinsecamente instabile e incerto. Ad esempio, se basiamo la nostra felicità sulla ricchezza, essa potrebbe svanire improvvisamente a causa di una crisi finanziaria o di circostanze impreviste. Schopenhauer sottolinea che la felicità dipendente da fonti esterne è effimera e vulnerabile agli alti e bassi della vita.

Invece, l’autosufficienza implica che la felicità dovrebbe provenire da un profondo senso di soddisfazione interiore, indipendentemente da ciò che accade nel mondo esterno. Questo richiede un’autentica comprensione di se stessi e una capacità di trovare gioia nelle piccole cose, nella gratitudine per ciò che si ha e nell’accettazione delle inevitabili difficoltà della vita. È un approccio che richiede un lavoro interiore e crescita personale.

Tuttavia, la visione di Schopenhauer sulla felicità può sembrare estremamente pessimistica, in quanto suggerisce che il mondo esterno è essenzialmente un luogo inaffidabile per cercare la felicità. Alcuni potrebbero sostenere che è possibile trovare gioia e piacere nelle relazioni, nelle esperienze e negli obiettivi di vita, anche se questi sono effimeri o incerti. Inoltre, potrebbe sembrare difficile raggiungere un livello elevato di autosufficienza completa nella vita reale, poiché tutti noi dipendiamo in qualche modo dalle interazioni sociali e dalle risorse esterne.

La citazione di Schopenhauer solleva importanti questioni filosofiche sulla natura della felicità e sulla sua fonte. Sebbene possa sembrare estremamente pessimistica, offre uno spunto interessante per riflettere su come cerchiamo e percepiamo la felicità nelle nostre vite, spingendoci a considerare la possibilità di sviluppare una felicità più stabile e profonda attraverso l’autosufficienza interiore.

E’ vero anche che ognuno può avere una prospettiva diversa sulla felicità, e l’approccio di Schopenhauer potrebbe non essere universalmente applicabile o accettabile per tutti.

Scegli la Felicità con Ho'oponopono
Dimenticare il passato, godersi il presente e cambiar vita per sempre

Voto medio su 12 recensioni: Buono

€ 16,50

La felicità appartiene a coloro che bastano a se stessi

Questa affermazione rispecchia un pensiero che appartiene a molti filosofi del passato. Aristotele, per esempio, sosteneva che la felicità è la condizione di chi raggiunge la perfezione della propria natura, e che questa perfezione può essere raggiunta solo da chi è in grado di vivere in armonia con se stesso.

Ti può interessare  Frasi e citazioni sul risveglio della coscienza interiore

Ci sono molti aspetti interessanti da considerare in questa affermazione. Innanzitutto, è importante chiedersi cosa significa “bastare a se stessi”. Non significa necessariamente essere soli o isolati dal mondo, ma piuttosto essere in grado di trovare la propria felicità all’interno di se stessi. Significa essere in grado di trovare gioia nelle proprie esperienze, nei propri pensieri e nei propri sentimenti.

In secondo luogo, è importante chiedersi perché coloro che bastano a se stessi dovrebbero essere più felici di coloro che non lo sono. Una possibile spiegazione è che coloro che bastano a se stessi sono meno dipendenti dalle cose esterne per la loro felicità. Non hanno bisogno di essere approvati dagli altri, non hanno bisogno di possedere cose o avere esperienze particolari. Ciò significa che sono meno soggetti a delusioni e frustrazioni.

Naturalmente, non è sempre facile essere felici. Ci sono molte cose nella vita che possono farci sentire tristi, arrabbiati o frustrati. Ma, coloro che bastano a se stessi sono più resilienti a questi eventi negativi. Hanno una maggiore capacità di affrontare le difficoltà e di trovare il lato positivo delle cose.

E’ quindi chiaro che coloro che sono in grado di trovare la propria felicità all’interno di se stessi sono più propensi a essere felici e soddisfatti della propria vita.

Yoga della Felicità - La Scimmia Yoga
Semplici risposte della filosofia yoga ai problemi di tutti i giorni

Voto medio su 22 recensioni: Da non perdere

€ 27,90

Ecco alcuni consigli per coloro che desiderano imparare a bastare a se stessi:

  • Conosci te stesso. Impara a comprendere i tuoi punti di forza e di debolezza, i tuoi valori e i tuoi obiettivi.
  • Sviluppa la tua autostima. Impara ad apprezzare te stesso e le tue capacità.
  • Sii indipendente. Impara a fare le cose da solo e a non dipendere dagli altri per la tua felicità.
  • Crea una vita che ti appaghi. Trova attività e hobby che ti portino gioia e soddisfazione.

Questi sono gli aspetti su cui concentrarsi per porre le basi di un’indipendenza emotiva e una pienezza interiore.

Corso pratico online sulla felicità con esercizi che funzionano

Con il Corso online del docente Daniele Berti imparerai le quattro leggi della felicità che potrai coltivare giorno dopo giorno la felicità dentro di te. Perché come diceva Aristotele ”Per essere felici bastano un po’ di studio e un po’ di applicazione”. Grazie a questo corso avrai tutte le informazioni che ti servono: dopo sarà compito tuo essere felice.

Ti può interessare  Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce: spiegazioni della frase
Corso online sulla felicità con esercizi pratici le 4 leggi Daniele Berti Corsi.it

Dettagli sul corso

Un corso pratico di felicità?

Sì, questo è un corso pratico di felicità, un corso con il quale puoi imparare ad essere felice tutti i giorni, indipendentemente da quello che ti accade.

Ce lo diceva già Aristotele più di 2000 anni fa e oggi le neuroscienze, la psicologia positiva, tutte le scienze più moderne che studiano i comportamenti dell’essere umano confermano che per imparare ad essere felici bastano un po’ di studio e un po’ di applicazione.

Aristotele ci ha detto che la felicità è il bene sommo per l’essere umano, quello che abbiamo imparato noi invece, perché ci è stato insegnato così è che la felicità è un attimo fuggente, è un’emozione passeggera, è una meta irraggiungibile; magari può essere il frutto di un colpo di fortuna e così nella speranza di essere felici rincorriamo il divertimento, rincorriamo un attimo di serenità, rincorriamo un po’ di relax, magari acquistiamo ogni giorno qualche cosa di nuovo sperando che possa darci la felicità ma difficilmente raggiungeremo la felicità in questo modo e così facciamo come il criceto che corre all’interno della ruota senza mai muoversi da dov’è.

La felicità quella vera è tutta un’altra cosa.

Felicità ha origine dalla parola felix, latino, che significa fertile, produttivo, fruttifero e con questo corso imparerai a trasformare tutto quello che ti accade in qualche cosa che per te sarà fertile, produttivo, fruttifero e questo significa imparare ad essere felici.

Ma siccome questo è un vero e proprio corso pratico di felicità, cominciamo subito con qualche cosa di pratico leggendo questo cartello “Io sono nato intelligente e felice” e naturalmente c”è anche la versione femminile “Io sono nata intelligente e felice”.

A che cosa serve questo cartello, te lo devi stampare lo trovi nelle risorse del corso e stampalo in più copie che puoi appendilo in camera, in ufficio, dove lavori e mettitelo anche sullo smartphone e ogni volta che ne senti il bisogno te lo guardi perché ti ricorderà da dove arrivi e quali sono le tue potenzialità.

Nelle risorse del corso inoltre troverai anche tutta una serie di esercizi con i quali insegnerai alla tua mente ad essere felice e un vero e proprio programma da seguire per far rifiorire la tua felicità.

Che tu sia un ingegnere, un avvocato, un’operaia, una parrucchiera, un insegnante, non ha importanza che cosa sei e che cosa hai studiato nella tua vita; certamente hai studiato ben poco sulla felicità perché non è un argomento del quale siamo soliti occuparci e non è che ci siano cose facili o cose difficili, ma ci sono cose che si sanno fare e cose che non si sanno fare.

Ti può interessare  11 Marzo frase di oggi sulla gentilezza

In questo corso imparerai tutto quello che puoi e che devi fare se vuoi imparare ad essere felice e tutto quello che troverai all’interno di questo corso si basa proprio sulle scienze che hanno studiato la felicità, le neuroscienze, la psicologia positiva, la psico-neruro-endocrino-immunologia e anche l’epigenetica la scienza che ha studiato e che ci spiega come attraverso i comportamenti, quindi come attraverso i tuoi comportamenti puoi utilizzare al meglio il tuo patrimonio genetico e anche questo ti aiuterà ad essere sempre più felice.

Come diceva Seneca, non c’è vento favorevole per chi non sappia dove andare, e questo è quello che capita a tutti quanti noi riguardo alla felicità.

Quello che facciamo tutti i giorni, i nostri comportamenti funzionano senza sapere come siamo fatti, senza sapere come prendiamo le nostre decisioni, senza sapere come decidiamo di prendere le nostre decisioni e questo in realtà, molto spesso ci crea una grande confusione.

Durante il corso imparerai come sei fatto, che cosa ti ostacola e come puoi superare gli ostacoli, imparerai che cosa sono le emozioni e come le puoi usare per trovare delle energie dentro di te per stare ogni giorno meglio.

Imparerai come usare il tuo corpo per far star bene la tua mente in questo modo creerai una sinergia tra corpo e mente che sarà la base sulla quale costruire la tua felicità.

Con questo corso imparerai una potente tecnica che ti permetterà di affrontare le situazioni di ansia e di stress anche quando si presentano, e praticando questa tecnica con una certa costanza accadrà che sempre di più le situazioni di ansia e di stress si allontaneranno da te fino a quando ansia e stress diventeranno veramente un ricordo.

Te lo posso dire perché ho visto già decine di persone che con questa esperienza hanno dimenticato che cosa siano ansia e stress.

Perché è importante questa cosa perché ansia e stress sono i più grandi nemici della possibilità di essere felici e lo capiremo bene più avanti, durante il corso.

Infine una volta che avrai imparato a liberarti dall’ansia e dallo stress avrai capito che cosa sono le emozioni e come usarle per stare ogni giorno meglio, imparerai le quattro regole della felicità, le quattro leggi della felicità con le quali in ogni momento avrai chiaro se la tua scelta sta alimentando la tua felicità oppure la sta ostacolando.

Con queste quattro leggi della felicità potrai coltivare giorno dopo giorno la felicità dentro di te.

Vai al video corso online su Corsi.it

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.