Cosa significa essere una persona paziente? Test psicologico

Essere una persona paziente significa saper vivere con calma anche di fronte le avversità e le frustrazioni.

La persona paziente ha la capacità di tollerare le difficoltà, i ritardi senza perdere la tranquillità o diventare irritabile. La pazienza è una virtù talmente necessaria nella vita quotidiana, che occorrerebbe insegnarla ai bambini sin da piccoli.

Avere pazienza è utile in diverse situazioni dalle interazioni personali alle attività professionali.

Caratteristiche generali della persona paziente

  1. Tolleranza verso i ritardi e le difficoltà: una persona paziente non si arrabbia facilmente se le cose non vanno come previsto o se si deve attendere per i risultati.
  2. Calma sotto pressione: riesce a mantenere la calma e la compostezza anche in situazioni stressanti o frustranti.
  3. Persistenza: non si arrende facilmente di fronte agli ostacoli e continua a perseguire i suoi obiettivi con determinazione.
  4. Empatia e comprensione: capisce che le persone possono avere i loro tempi e le loro difficoltà, ed è in grado di aspettare senza giudicare.
  5. Controllo delle emozioni: riesce a gestire le proprie emozioni negative, come la rabbia e l’irritazione, in modo efficace.
  6. Ascolto attivo: è in grado di ascoltare gli altri con attenzione e senza interrompere, dimostrando rispetto e considerazione per le loro opinioni e sentimenti.
  7. Capacità di adattamento: sa adattarsi ai cambiamenti e alle circostanze impreviste senza eccessiva ansia o frustrazione.

La pazienza non è mai passività, anzi è quella padronanza di sé che permette di prendere in mano le situazioni della propria vita e di non farci andare fuori controllo. Essere pazienti vuol dire anche saper scegliere i tempi e i modi giusti per affrontare i momenti difficili.

Ti può interessare  Test psicologico della personalità sulla capacità di resilienza

Pazienza e salute mentale

La pazienza è una virtù che può avere un impatto significativo sulla salute mentale, come dimostrano vari studi.

Migliore gestione dello stress e delle emozioni negative

In uno studio del 2007 condotto dalla professoressa del Fuller Theological Seminary Sarah A. Schnitker e dal professore di psicologia dell’UC Davis Robert Emmons, le persone pazienti tendono a sperimentare meno depressione e meno emozioni negative rispetto a quelle impazienti. La capacità di gestire situazioni stressanti con calma e controllo emotivo contribuisce a una migliore salute mentale.

Basta immaginare la persona impaziente stereotipata: faccia rossa, testa fumante. La pazienza aiuta a evitare questo tipo di reazioni estreme.

Maggiore consapevolezza e gratitudine

Nel 2012 la professoressa Schinitker ha studiato i vari tipi di pazienza ed ha osservato che gli individui pazienti sono generalmente più consapevoli delle loro emozioni e circostanze, il che li aiuta a mantenere una prospettiva positiva. Provano più gratitudine e sentono una maggiore connessione con l’umanità e l’universo, portando a un senso di abbondanza e soddisfazione nella vita.

Diversi tipi di pazienza

Pazienza interpersonale: riguarda l’affrontare persone fastidiose con equanimità. Uno studio su circa 400 studenti universitari ha dimostrato che chi è paziente con gli altri tende a essere più fiducioso e soddisfatto della propria vita.

Pazienza nelle difficoltà della vita: questo tipo di pazienza riguarda l’affrontare le difficoltà senza frustrazione o disperazione, come nel caso di chi cerca lavoro o di chi affronta un trattamento medico. È collegata a una maggiore speranza.

Pazienza nelle seccature quotidiane: gestire con calma le piccole frustrazioni quotidiane, come ingorghi stradali o code al supermercato, è associato a una buona salute mentale. Le persone pazienti in queste situazioni sono più soddisfatte della loro vita e meno depresse.

Ti può interessare  Cosa vuol dire essere razionali in amore? Ruolo della ragione e del sentimento

Allenamento alla pazienza: la pazienza può essere coltivata e migliorata attraverso la pratica. Nel suo studio del 2012, Schnitker ha mostrato che un programma di formazione sulla pazienza di due settimane ha avuto effetti positivi sui partecipanti, che hanno riferito di sentirsi più pazienti, meno depressi e più positivi.

Il programma includeva:

  • Identificazione dei sentimenti e dei loro fattori scatenanti.
  • Regolazione delle emozioni.
  • Empatia per gli altri.
  • Meditazione.

Quindi, si può concludere che la pazienza non solo aiuta a gestire meglio le situazioni stressanti e difficili, ma contribuisce anche a un maggiore benessere generale, gratitudine e soddisfazione nella vita. E, fortunatamente, è una qualità che può essere sviluppata e migliorata con la pratica e l’allenamento.

Test psicologico

Rispondi a ciascuna delle seguenti domande con una scala da 1 a 5, dove 1 significa “per niente d’accordo” e 5 significa “completamente d’accordo”.

  1. Mi arrabbio facilmente quando devo aspettare a lungo.
    • 1 2 3 4 5
  2. Riesco a mantenere la calma anche quando le cose non vanno come previsto.
    • 1 2 3 4 5
  3. Mi irrito facilmente quando le persone sono lente o disorganizzate.
    • 1 2 3 4 5
  4. Posso affrontare le situazioni stressanti senza perdere la calma.
    • 1 2 3 4 5
  5. Trovo difficile aspettare qualcosa che desidero intensamente.
    • 1 2 3 4 5
  6. Mi sento a mio agio nell’attendere che gli altri facciano le cose a modo loro.
    • 1 2 3 4 5
  7. Quando qualcosa va storto, riesco a rimanere ottimista e speranzoso/a.
    • 1 2 3 4 5
  8. Mi sento frustrato/a quando devo fare la fila per molto tempo.
    • 1 2 3 4 5
  9. Riesco a gestire bene i ritardi imprevisti senza stressarmi.
    • 1 2 3 4 5
  10. Sono paziente quando gli altri commettono errori e cerco di capire le loro ragioni.
    • 1 2 3 4 5

Interpretazione dei punteggi

  • Pazienza Bassa (10-20 punti): potresti avere difficoltà a gestire l’attesa e le situazioni frustranti. Potrebbe essere utile lavorare su tecniche di gestione dello stress e della pazienza.
  • Pazienza Moderata (21-35 punti): hai un livello medio di pazienza. Riesci a mantenere la calma in alcune situazioni, ma potresti trarre beneficio dal migliorare ulteriormente le tue capacità di pazienza.
  • Pazienza Alta (36-50 punti): sei una persona molto paziente. Gestisci bene le attese e le situazioni stressanti, mantenendo la calma e la positività.
Ti può interessare  31 Maggio frase di oggi sul non piangere sul male passato

Suggerimenti per migliorare la pazienza

  1. Pratica la consapevolezza (mindfulness): la meditazione e la pratica della consapevolezza possono aiutarti a rimanere calmo e concentrato nel presente.
  2. Tecniche di respirazione: utilizza tecniche di respirazione profonda per calmarti quando ti senti impaziente.
  3. Imposta aspettative realistiche: essere realistici riguardo a ciò che puoi ottenere e quanto tempo ci vorrà può ridurre la frustrazione.
  4. Sviluppa l’empatia: cerca di capire le ragioni dietro i comportamenti degli altri, il che può aiutarti a essere più paziente.
  5. Pratica la gratitudine: concentrarti sulle cose positive della tua vita può aiutarti a mantenere una prospettiva positiva e a essere più paziente.
(Fonte consultata: The Benefits of Being a Patient Person)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership