Frasi Zen del giorno di Dogan Zengji sulla vita, la morte, l’illuminazione.

“Tratta anche una singola foglia di verde in modo tale che essa manifesti il corpo del Buddha. Questo a sua volta consentirà al Buddha di manifestarsi attraverso la foglia.” (Dōgen Zenji)

Preferisci essere sconfitto alla presenza dei saggi che eccellere tra gli stolti.

Se non riesci a trovare la verità proprio dove sei, dove altro ti aspetti di trovarla?

Frase zen sulla verità Zengji

Se vuoi percorrere la Via dei Buddha e dei maestri Zen, allora non aspettarti nulla, non cercare nulla e non afferrare nulla.

Studiare il Buddismo è studiare noi stessi. Studiare noi stessi è dimenticare noi stessi.

Partire dal sé e cercare di capire tutte le cose è illusione. Lasciare che il sé sia ​​risvegliato da tutte le cose è illuminazione.

La vita e la morte sono di suprema importanza. Il tempo passa velocemente e l’occasione si perde. Ognuno di noi dovrebbe sforzarsi di risvegliarsi. Risvegliati. Attento, non sprecare la tua vita.

Frase zen sulla vita e la morte Zengji

Se vuoi vedere le cose così come sono, allora tu stesso devi praticare così come sei.

Essere in armonia con la totalità delle cose non significa avere ansia per le imperfezioni.

Fuggire dal mondo significa che la propria mente non si preoccupa delle opinioni del mondo.

Non seguire le idee degli altri, ma impara ad ascoltare la voce dentro di te. Il tuo corpo e la tua mente diventeranno chiari e realizzerai l’unità di tutte le cose.

La meditazione non è una via per l’illuminazione, né è un metodo per ottenere qualcosa. È la pace stessa. È l’attualizzazione della saggezza, la verità ultima dell’unità di tutte le cose.

Non importa in quale pessimo stato d’animo tu possa entrare, se ti mantieni forte e resisti, alla fine le nuvole fluttuanti devono svanire e il vento avvizzito deve cessare.

La vita e la morte non sono altro che la mente. Anni, mesi, giorni e ore non sono altro che la mente. Sogni, illusioni e miraggi non sono altro che la mente. Le bolle d’acqua e le fiamme di fuoco non sono altro che la mente. I fiori della primavera e la luna dell’autunno non sono altro che la mente. Confusioni e pericoli non sono altro che la mente.

Quando sia il corpo che la mente sono in pace, tutte le cose appaiono così come sono: perfette, complete, a cui non manca nulla.

Ma non chiedermi dove sto andando, mentre viaggio in questo mondo senza limiti, dove ogni passo che faccio è la mia casa.

Uno stolto vede se stesso come un altro, ma un uomo saggio vede gli altri come se stesso.

Un fiore cade, anche se lo amiamo; e un’erbaccia cresce, anche se non l’amiamo.

Un fiore cade anche se lo amiamo Dogen Zengji

La verità non è lontana. È più vicino che vicino. Non è necessario raggiungerla, poiché nessuno dei tuoi passi se ne allontana.

La pratica continua, giorno dopo giorno, è il modo più appropriato per esprimere gratitudine. Ciò significa che pratichi continuamente, senza sprecare un solo giorno della tua vita, senza usarla per il tuo bene. Perché è così? La tua vita è un risultato fortunato della pratica continua del passato. Dovresti esprimere immediatamente la tua gratitudine.

Pratica solo il bene, fai del bene agli altri, senza pensare a farti conoscere per ottenere ricompensa. Porta davvero beneficio agli altri, senza guadagnare nulla per te stesso. Questo è il requisito principale per liberarsi dagli attaccamenti al sé.

Non pensare che sarai necessariamente consapevole della tua illuminazione.

Studenti, quando volete dire qualcosa, pensateci tre volte prima di dirlo. Parla solo se le tue parole gioveranno a te stesso e agli altri. Non parlare se non porta alcun beneficio.

Pensare tre volte prima di parlare Dogen Zengji

C’è un modo semplice per diventare buddha: quando ti astieni da azioni non salutari, non sei attaccato alla nascita e alla morte e sei compassionevole verso tutti gli esseri senzienti, rispettoso con gli anziani e gentile con i giovani, senza escludere o desiderare nulla, senza pensieri di progettazione o preoccupazioni, sarai chiamato un buddha. Non cercare altro.

Chi era Dogan Zengji?

Nato nell’anno 1200 Dogan Zenji era un monaco buddista giapponese, scrittore, poeta e filosofo. Fu il fondatore della scuola Soto dello Zen in Giappone.

Ti può interessare  Paulo Coelho frasi Guerriero della luce

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.