Frase saggia di Confucio sull’aiutare gli altri.

Chi era Confucio?

(Data di nascita: 551 a.C. – Data di morte: 479 a.C.)

Confucio è stato un filosofo cinese. Fu il promotore di un pensiero originale, inedito nel panorama culturale cinese del VI-V secolo a.C.: il suo insegnamento può essere sintetizzato come “il tentativo di elaborare una concezione etica dell’uomo nella sua integralità e universalità”, vale a dire che Confucio tentò di fornire una serie di indicazioni relativamente a quale sia il modo migliore in cui l’uomo può condurre la sua esistenza, tenendo conto di tutti gli aspetti più importanti della natura umana.

Ciò comportò non soltanto l’individuazione e la ridefinizione del significato di che cosa possa significare di preciso “essere umani”, ma anche la proposta da parte di Confucio di un nuovo modello per la realizzazione di sé, giudicato compatibile con l’edificazione di una comunità umana prospera e armoniosa.

L’insegnamento di Confucio

L’insegnamento di Confucio si è rivelato determinante per lo sviluppo del pensiero cinese: è lecito affermare che dopo la sua morte nessuna delle scuole di pensiero, delle correnti filosofiche e dei pensatori che si susseguirono in Cina poté prescindere dal confrontarsi con quella che si presenta come una vera e propria “figura fondatrice”.

Finché fu in vita Confucio poté contare su una discreta cerchia di discepoli, ma fu in particolare dopo la sua morte che i suoi insegnamenti attrassero una lunga serie di pensatori, letterati, studiosi, i quali approfondirono e rielaborarono i temi del suo insegnamento, dando vita a un movimento di pensiero che la storiografia cinese etichettò a posteriori come confucianesimo, una delle principali scuole filosofiche cinesi, assieme al legismo, al taoismo e al buddhismo Chan.

Ti può interessare  Dice il saggio: Tutto è difficile prima che sia facile

L’insegnamento di Confucio ha avuto un grandissimo impatto sullo sviluppo della cultura, della storia e degli stili di vita di quei paesi asiatici in cui si diffuse, a partire dalla Cina per proseguire con la Corea, il Giappone e il Vietnam.

Il principale testo di riferimento per avvicinarsi al pensiero di Confucio sono i Dialoghi, una raccolta di aforismi e frammenti attribuiti al Maestro che in realtà è il frutto della selezione operata dai suoi discepoli delle generazioni successive.

Il pensiero confuciano fu introdotto in Europa nel XVII secolo ad opera dei gesuiti che nel corso delle prime missioni in Cina si impegnarono nello studio della lingua cinese e nella traduzione di alcune opere della letteratura cinese classica. Al loro lavoro si deve la prima latinizzazione del nome cinese in Confucius. (Fonte: Wikipedia)

Confucianesimo

Il confucianesimo è una delle filosofie religiose più influenti nella storia della Cina ed esiste da oltre 2.500 anni. Si occupa della virtù interiore, della moralità e del rispetto per la comunità e i suoi valori.

Il confucianesimo è una filosofia e un sistema di credenze dell’antica Cina, che ha gettato le basi per gran parte della cultura cinese. Confucio era un filosofo e insegnante che visse dal 551 al 479 aEV I suoi pensieri sull’etica , il buon comportamento e il carattere morale furono scritti dai suoi discepoli in diversi libri, il più importante dei quali fu il Lunyu . Il confucianesimo crede nel culto degli antenati e nelle virtù incentrate sull’uomo per vivere una vita pacifica. La regola d’oro del confucianesimo è “Non fare agli altri ciò che non vorresti che gli altri facessero a te.”

Si discute se il confucianesimo sia una religione 

Il confucianesimo è meglio inteso come una guida etica alla vita e al vivere con un carattere forte. Tuttavia, il confucianesimo iniziò anche come una rinascita di una precedente tradizione religiosa. Non ci sono dei confuciani e lo stesso Confucio è adorato come uno spirito piuttosto che come un dio. Tuttavia, ci sono templi del confucianesimo, che sono luoghi in cui si svolgono importanti rituali comunitari e civili. Questo dibattito rimane irrisolto e molte persone si riferiscono al confucianesimo sia come una religione che come una filosofia. 

Ti può interessare  Storia delle quattro candele: pace, fede, amore e speranza

L’idea principale del confucianesimo è l’importanza di avere un buon carattere morale, che può poi influenzare il mondo intorno a quella persona attraverso l’idea di “armonia cosmica”. Se l’imperatore ha la perfezione morale, il suo governo sarà pacifico e benevolo. I disastri naturali e i conflitti sono il risultato dell’allontanamento dagli antichi insegnamenti. Questo carattere morale si ottiene attraverso la virtù del ren, o “umanità”, che porta a comportamenti più virtuosi, come il rispetto, l’altruismo e l’umiltà. Confucio credeva nell’importanza dell’educazione per creare questo personaggio virtuoso. Pensava che le persone siano essenzialmente buone, ma potrebbero essersi allontanate dalle forme di condotta appropriate. Rituali nel confucianesimosono stati progettati per realizzare questo atteggiamento rispettoso e creare un senso di comunità all’interno di un gruppo.

L’idea di “pietà filiale”, o devozione alla famiglia, è la chiave del pensiero di Confucio. Questa devozione può assumere la forma del culto degli antenati, della sottomissione all’autorità dei genitori o dell’uso di metafore familiari, come “figlio del cielo”, per descrivere l’imperatore e il suo governo. La famiglia era il gruppo più importante per l’ etica confuciana e la devozione alla famiglia non poteva che rafforzare la società che la circondava.

Sebbene Confucio abbia dato il suo nome al confucianesimo, non è stato il primo a discutere molti dei concetti importanti nel confucianesimo. Piuttosto, può essere inteso come qualcuno interessato alla conservazione della conoscenza tradizionale cinese dai pensatori precedenti. Dopo la morte di Confucio, molti dei suoi discepoli compilarono la sua saggezza e continuarono il suo lavoro. I più famosi di questi discepoli furono Mencio e Xunzi, entrambi i quali svilupparono ulteriormente il pensiero confuciano.

Il confucianesimo rimane una delle filosofie più influenti in Cina. Durante la dinastia Han, l’imperatore Wu Di (regnò dal 141 al 87 a.C.) fece del confucianesimo l’ideologia ufficiale dello stato. Durante questo periodo furono istituite scuole di Confucio per insegnare l’ etica confuciana. 

Ti può interessare  Dice il saggio: "Se la vostra mente non è aperta tenete chiusa anche la bocca"

Il confucianesimo è esistito insieme al buddismo e al taoismo per diversi secoli come una delle più importanti religioni cinesi. Nella dinastia Song (960–1279 d.C.) l’influenza del buddismo e del taoismo portò al “neoconfucianesimo”, che combinava idee di tutte e tre le religioni. Tuttavia, durante la dinastia Qing (1644–1912 d.C.), molti studiosi cercarono un ritorno alle idee più antiche del confucianesimo, provocando una rinascita confuciana.

(Fonte: education.nationalgeographic.org)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.