Frasi per chi accusa ingiustamente e calunnia. Citazioni famose.

Il calunniatore è simile all’uomo che getta polvere contro un altro quando il vento è contrario; la polvere non fa che ricadere addosso a colui che l’ha gettata. L’uomo virtuoso non può essere leso e il dolore che l’altro vorrebbe infliggere, ricade su lui stesso. (Buddha)

Frase sui calunniatori Buddha

Si può trionfare sulla calunnia solo disprezzandola. (Françoise d’Aubigné, Massime e pensieri, 1719)

La calunnia è l’ultima risorsa dell’impotenza. (Hervé Bazin, La morte del cavallino, 1950)

Frase sulla calunnia e l'impotenza Bazin

La calunnia è come la moneta contraffatta: molti che non l’avrebbero mai emessa la fanno circolare senza scrupoli. (Comtesse Diane Marie Joséphine de Suin de Beausacq, Massime di vita, 1883)

Calunniare. 1. Attribuire malignamente a un altro le azioni criminose che non si ha ancora avuto la tentazione o l’opportunità di commettere. 2. Parlare di un uomo e giudicarlo quando lui non ti può mettere le mani addosso. (Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911)

Calunniatore. Diplomato alla scuola della maldicenza. (Ambrose Bierce, ibidem)

Una buona coscienza se la ride della falsa calunnia. (Pierre-Claude-Victor Boiste, Dizionario universale, 1843)

La calunnia è la più maldestra delle vendette. (Simon de Bignicourt, Pensieri e riflessioni filosofiche, 1755)

La calunnia è come la vespa che vi disturba, e contro la quale non si deve fare il minimo movimento a meno che non siate certi di ucciderla: altrimenti quella torna alla carica più incattivita che mai. (Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 postumo)

Vedere nella calunnia parole, nient’altro che parole, è l’unico modo per sopportarla senza soffrire. Disarticoliamo qualsiasi frase detta contro di noi, isoliamo ogni vocabolo, trattiamolo con lo sdegno che merita un aggettivo, un sostantivo o un avverbio… Oppure, liquidiamo seduta stante il calunniatore. (Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969)

La calunnia è buona solo per sminuire i talenti, è l’arma preferita degli invidiosi. (Marie du Deffand, Massime e pensieri, 1780)

Più una calunnia è inverosimile, meglio la ricordano gli stolti. (Casimir Delavigne, I figli di Edoardo, 1833)

Non c’è peggior calunnia di quella fatta sotto il velo dell’anonimato. (William Duckett, Dizionario di conversazione e lettura, 1851)

La calunnia è il vizio preferito e la malattia incurabile delle anime deboli. (William Duckett, ibidem)

Un pettegolezzo calunnioso non svanisce mai del tutto, se molti lo ripetono: anche la calunnia è una specie di divinità. (Esopo attribuzione incerta)

Una coscienza irreprensibile ride della falsa calunnia. (Félicité de Genlis, Massime, pensieri e testi raccolti, 1830)

Le calunnie non si devono dimostrare. Basta ripeterle. (Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983)

La calunnia è la grande arma dei moralisti. (Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983)

Chi adula in pubblico, spesso calunnia in privato. (Roberto Gervaso, La volpe e l’uva, 1989)

La miglior risposta alle calunnie è il silenzio. (Ben Jonson, Volpone, 1607)

Quando non puoi difenderti da una calunnia, resta in silenzio e subiscila fino in fondo, vedrai che spesso sarà chi ti accusa a difenderti con le sue contraddizioni. (Menotti Lerro, Aforismi e pensieri, 2013)

Chiunque presti orecchio alla calunnia ha un cuore cattivo o l’ingenuità della mente di un bambino.
(Menandro, Frammenti, III sec. a.e.c.)

Si può trionfare sulla calunnia solamente ignorandola. (Marie-Jeanne Riccoboni, Pensieri, riflessioni e massime, 1792)

La calunnia è l’arma preferita dell’odio e dell’invidia. (Louis-Philippe de Ségur, Pensieri vari, 1823)

Così come può accadere che un pugile, nel momento in cui si rende conto di non poter competere ad armi pari col proprio avversario, faccia ricorso a qualche colpo basso, allo stesso modo è facile che l’invidioso, nel momento in cui comprende che non potrà mai eguagliare il proprio rivale, ricorra alla calunnia. Ma cosí facendo, l’uno e l’altro – il pugile scorretto come l’invidioso – vanificano nel modo peggiore l’unica possibilità rimastagli: quella di finire al tappeto con onore. (Giovanni Soriano, Malomondo, 2013)

I calunniatori sono come il fuoco che annerisce il legno verde non potendolo bruciare. (Voltaire, Quaderni, XVIII sec. postumo, 1952)

Perseverare nel proprio dovere e rimanere in silenzio è la migliore risposta alla calunnia. (George Washington)

Citazione Migliore risposta alla calunnia G. Washington

Condividi

Shares
Ti può interessare  Trilussa poesie in romanesco: l'avarizia, il vecchio ricco, ma avaro
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.