Il dromedario e il cammello di Gianni Rodari
“Una volta un dromedario, incontrando un cammello,
gli disse: – Ti compiango, carissimo fratello:
saresti un dromedario magnifico anche tu
se solo non avessi quella brutta gobba in più.

Il cammello gli rispose: – Mi hai rubato la parola.
È una sfortuna per te avere una gobba sola.
Ti manca poco ad essere un cammello perfetto:
con te la natura ha sbagliato per difetto.

La bizzarra querela durò tutto un mattino.
In un canto ad ascoltare stava un vecchio beduino
e tra sé intanto pensava: – Poveretti tutti e due
ognuno trova belle soltanto le gobbe sue.

Così spesso ragiona al mondo tanta gente
che trova sbagliato ciò che è solo differente.”

Spunti di riflessione

La filastrocca mostra in modo simpatico, ma incisivo la nostra tendenza a giudicare e criticare gli altri per le loro differenze. La storia dei due animali, il dromedario e il cammello, ci racconta come ognuno di loro sia insoddisfatto delle proprie caratteristiche e invidi l’altra specie. Tuttavia, alla fine, il vecchio beduino che ascolta la loro disputa capisce che entrambi gli animali sono preoccupati solo delle proprie gobbe e non apprezzano le caratteristiche uniche dell’altro.

La riflessione verte dunque sulle nostre inclinazioni umane di giudicare e criticare ciò che è diverso da noi. Spesso, invece di abbracciare la diversità e apprezzare le peculiarità degli altri, tendiamo a considerare “sbagliato” ciò che non si adatta al nostro schema di normalità. La filastrocca mette in luce il fatto che ognuno di noi ha le proprie “gobbe” o imperfezioni, e che è importante accettare e rispettare le differenze invece di giudicarle.

Ti può interessare  Perché si prova invidia? La scienza spiega come usarla in modo costruttivo

L’altro aspetto che emerge da questa fiaba in rima, è che l’essere umano ha la tendenza alla comparazione e all’emulazione: il confronto con gli altri è costruttivo se cogliamo le differenze come una possibilità di arricchimento. Diventa negativo se serve solo a disprezzare quello che non abbiamo perché il nostro ego, la nostra vanità e il desiderio di prevaricazione, non ci fanno accettare che ci sono qualità altrui che mancano a noi.

Il messaggio finale è che la vera bellezza risiede nella diversità e che non dovremmo permettere alle nostre pregiudiziali opinioni di ostacolare la comprensione e la collaborazione tra le persone. Soprattutto, dovremmo ricordarci di guardare sempre alle nostre “gobbe” prima di additare quelle degli altri.

Enciclopedia della Favola
Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 60,00

(Team Pensiero del giorno)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.