Come eliminare le emozioni negative: guida per affrontarle.

“Vi dirò il mio segreto per liberare la mente dai pensieri negativi. Quando un tale pensiero entra nella mia mente, lo visualizzo come se fosse scritto su un pezzo di carta. Quindi gli do mentalmente fuoco e lo visualizzo mentre brucia fino a diventare cenere. Il pensiero negativo è distrutto, e non entrerà più.” – Bruce Lee

Cosa sono le emozioni negative?

Quando usiamo i termini “positivo” e “negativo” per descrivere una data emozione, ci riferiamo alla natura dell’esperienza soggettiva di quell’emozione e se vogliamo sperimentarla più o meno. 

Le emozioni negative sono quelle che ci fanno sentire male in qualche modo e sono ampiamente considerate spiacevoli da provare. Spesso vogliamo provare meno di queste emozioni. 

Le emozioni positive sono quelle che troviamo piacevoli da provare. Queste sono emozioni che aspiriamo a vivere di più. 

Le emozioni negative sono varie e possono sorgere a causa di una serie di cose; ansia prima di un colloquio di lavoro, rabbia per essere bloccati nel traffico: la lista è infinita! Queste emozioni sono universali e vengono vissute da ogni persona ad un certo punto della propria vita

Le emozioni negative sono difficili da affrontare, ma ciò non significa che siano sempre cattive. Potremmo fare del nostro meglio per evitare situazioni che potrebbero portare a emozioni negative, oppure potremmo provare a negare o evitare queste emozioni quando emergono. In altre parole, consideriamo le emozioni negative come “cattive”.

Le emozioni negative non sono un male

Le emozioni negative sono elementi essenziali dell’esperienza umana. Pensaci: c’è uno scopo nel dolore, sia fisico che emotivo. Ad esempio, riconoscere la sensazione di dolore quando la tua mano tocca una padella calda che brucia ti consente di ritrarre rapidamente la mano e prenderti cura della tua ferita.

Allo stesso modo, anche il dolore emotivo e l’angoscia sono esperienze importanti. Molti psicologi e ricercatori vedono le emozioni negative come messaggeri che stanno cercando di dirci cose sul nostro ambiente. Ecco alcuni esempi di cosa potrebbero significare le emozioni negative: 

Qualcosa deve cambiare 

Alcune emozioni negative sorgono per inviarci messaggi sul fatto che il nostro ambiente e i nostri comportamenti stiano funzionando per noi. L’ansia, ad esempio, può spesso segnalare che qualcosa nel nostro ambiente sta influenzando negativamente il nostro benessere e che questo deve cambiare. Ad esempio, se ti senti costantemente ansioso mentre parli con un amico, questo potrebbe essere un segno che ti sta mettendo a disagio. Potrebbe essere il momento di avere una conversazione aperta e onesta con lui su come cambiare questo o tagliare la relazione. 

Ti può interessare  Autostima esercizi e consigli pratici
Il Benessere Emotivo
Trasformare paura, rabbia e gelosia in energia positiva

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

€ 14,00

Qualcosa è ingiusto 

Un’emozione come la rabbia potrebbe dirti che qualcosa nel tuo ambiente è ingiusto. Sentirsi frustrati dopo non aver ottenuto una promozione che ritenevi di meritare potrebbe indicare che questo è stato il risultato di un processo ingiusto. Questa sensazione di frustrazione potrebbe spingerti ad agire per capire dove hai sbagliato o per correggere un processo ingiusto. Le emozioni negative possono anche renderti consapevole dei tuoi limiti e renderti conto se si è verificata una violazione. 

Qualcosa potrebbe farci del male

Le emozioni negative come la paura non sono piacevoli da provare, ma svolgono comunque un ruolo importante nella nostra vita. La paura, ad esempio, indica che c’è una minaccia o un pericolo per noi. Quando si cammina da soli in una strada buia di notte, una sensazione di paura può indicare una minaccia per la nostra sicurezza. Questa paura attiva la risposta di lotta o fuga nel corpo, che poi ci equipaggia per affrontare la situazione a portata di mano. Ci ricorda anche di guardarci intorno e di rimanere vigili, proteggendoci così dai pericoli.

È successo qualcosa di brutto

Anche se questo può essere ovvio, le emozioni negative come la tristezza spesso ci dicono che è successo qualcosa di brutto. Sentirsi angosciati in diverse situazioni, come essere in ritardo per una riunione, avere una scadenza ravvicinata o litigare con un amico, ci dice che la situazione è impegnativa e difficile. Sapere che una situazione di per sé è angosciante non solo può ridurre l’intensità delle emozioni negative che proviamo, ma può anche prepararci ad affrontare la situazione in modo più efficace.

La linea di fondo è che le emozioni negative sono preziose, in quanto ci danno informazioni importanti che possono aiutarci a navigare attraverso la vita. Questo spiega anche perché evitare queste emozioni non aiuta. In effetti, se le emozioni negative non vengono gestite per un lungo periodo di tempo, possono avere un impatto negativo sulle nostre vite. La rabbia non gestita, ad esempio, può portare a relazioni danneggiate. Lo stress non trattato può portare al burnout e la tristezza non affrontata può portare alla depressione. 

La chiave, quindi, sta nell‘accettare queste emozioni e gestirle in modo più sano. È piu facile a dirsi che a farsi!

La tua guida per affrontare le emozioni negative

Affrontare le emozioni negative richiede lavoro, impegno e pratica. Per aiutarti in questo, abbiamo messo insieme un processo in quattro fasi da affrontare quando sorge  un’emozione negativa.

Passaggio 1: riconoscere l’emozione 

Quando provi un’emozione negativa, riconosci la sua presenza e abbracciala. Trovare un’etichetta per l’emozione è un buon punto di partenza. Sei ferito? Arrabbiato? Infastidito? Cerca di essere specifico quando tenti di etichettare l’emozione che stai vivendo. È possibile che tu stia vivendo molte emozioni contemporaneamente. È anche possibile che tu stia vivendo un mix di emozioni positive e negative. Comprendere e riconoscere le tue emozioni può aiutarti a sentirti convalidato e può quindi ridurre il tuo disagio. Potresti anche provare a dire a te stesso: “Riconosco che mi sento triste/arrabbiato/ferito”.

Una volta che riconosci un’emozione, evita di soffermarti troppo a lungo su di essa. La ruminazione, che è l’atto di pensare costantemente a un evento o un’emozione negativa, ha gravi conseguenze per la salute. Un modello coerente di ruminazione può causare stress e può persino portare a depressione clinica. Puoi evitare di rimuginare ricordando a te stesso la natura fugace delle emozioni. Pensa all’ultima volta che ti sei sentito in questo modo e ricorda a te stesso che sei riuscito a uscire da quello stato emotivo, quindi sarà possibile anche questa volta. 

Ti può interessare  Come liberarsi da una dipendenza affettiva e riprogrammare il sistema di ricompensa

Passaggio 2: identificare il messaggio 

Dopo aver riconosciuto un’emozione negativa, cerca di identificare il motivo per cui ti senti in questo modo, invece di dedicare troppo tempo a concentrarti su ciò che stai provando. Concentrarsi sul “cosa” può metterti in una spirale rimuginante, che, come accennato in precedenza, può essere dannosa. Può persino chiederti di rispondere in modi inutili. Ad esempio, durante una discussione con un amico, soffermarsi sui sentimenti di rabbia può farti scagliare contro di loro, il che può danneggiare la tua relazione.

Invece, chiediti: “Cosa mi fa sentire in questo modo?” Quando pensi in termini di cause piuttosto che concentrarti sull’emozione stessa, ti metti in una modalità di risoluzione dei problemi. Questo può aiutarti a capire il messaggio che la tua emozione ti sta inviando. Forse è uno dei messaggi menzionati prima, forse è qualcosa di diverso. In ogni caso, dedica un po’ di tempo a cercare di decifrare cosa potrebbe dirti l’emozione sulla realtà di una situazione. Ricorda che anche se questa esperienza è dolorosa, ti sta dicendo qualcosa di prezioso. 

Passaggio 3: consultare la logica 

Dopo aver riconosciuto il messaggio che un’emozione sta inviando, fermati a valutare i tuoi sentimenti da una prospettiva logica. A volte, le emozioni possono spingerci ad agire frettolosamente Nella foga del momento, le emozioni possono anche ostacolare la nostra capacità di ragionare. 

Per evitare che ciò accada, in primo luogo, cerca di identificare i pensieri nella tua mente. Spesso, avere pensieri estremi o negativi può intensificare l’angoscia che proviamo. Una volta che sai a cosa stai pensando, rivedi i tuoi pensieri in modo logico. Porsi alcune domande per capire se stai pensando razionalmente alla situazione o meno. Sei troppo veloce per saltare alle conclusioni? È possibile guardare la situazione da un’altra prospettiva? Stai pensando in termini estremi? Ci sono alcuni fatti che stai trascurando? Sei ingiusto o critico?

Se la risposta a una di queste domande è sì, allora potresti trarre vantaggio dal prenderti del tempo per rinfrescarti prima di rispondere alla situazione. Prenditi una pausa e concediti una pausa. Potresti anche parlare della situazione con un amico fidato o un familiare per pensare in modo più equilibrato. 

Ti può interessare  Come riuscire ad accettare se stessi secondo la psicologia

Passaggio 4: decidi come rispondere 

Il passo finale è decidere come rispondere alla situazione in cui stai vivendo l’emozione negativa. Non importa quanto sia grave una situazione o quanto ti senti terribile, ricorda che hai il potere e la scelta di rispondere in modo sano e utile. Concentrati su ciò che puoi controllare in una situazione difficile e agisci per lasciar andare l’angoscia.

Ecco alcune cose che potresti provare:

  • Concentrati sul messaggio che l’emozione sta inviando e poi agisci per risolvere il problema in questione
  • Canalizza le tue emozioni negative facendo qualcosa di produttivo, come fare esercizio, pulire o cucinare
  • Rilassati impegnandoti in attività di cura di te stesso, come scrivere un diario, guardare uno spettacolo o persino bere una bevanda calda

Ricorda, a volte non rispondere è il modo migliore per rispondere. Tuttavia, scegli di rispondere, pensa alle conseguenze delle tue azioni e trascorri un momento per considerare se valgono la pena per te. 

Imparando a gestire le emozioni negative in modo positivo, puoi avere più controllo sul tuo benessere emotivo. Inoltre, se impari ad accettare le emozioni negative, sarai in grado di apprezzare e goderti il ​​momento presente, invece di sentirti sempre minacciato dalla possibilità di un’esperienza negativa. Questo può aiutarti a trovare appagamento nel qui e ora e, in definitiva, aiutarti a condurre una vita più felice.

(Fonte articolo: amahahealth.com 'Dealing with Negative Emotions Positively')

Corso sulla trasformazione delle emozioni

Il “Corso di agilità emotiva: riappropiati delle tue emozioni” del docente Stefano Luciani ha come obiettivi:

  • Comprendere in che modo gestiamo le emozioni ed in che modo ci facciamo guidare da esse.
  • Acquisire maggior consapevolezza di noi stessi e di come stiamo.
  • Imparare ad ascoltare emozioni e logica, senza fonderci con essi.
  • Individuare il nostro sistema di valori.

DESCRIZIONE DEL CORSO

Emozioni e logica sono spesso in contrasto tra loro. Ci sono delle volte in cui prevalgono le prime e delle altre in cui prevale la seconda, un continuo braccio di ferro che può confondere e destabilizzare.

Quante volte, al termine di una relazione importante o a seguito di un cambiamento significativo, hai cercato di lasciare maggior spazio ai ragionamenti analitici? “Non era la persona giusta per me”“Non stavo bene a quelle condizioni”; ma nel frattempo le emozioni ti suggerivano tutt’altro.

Davanti a un cambiamento importante è meglio seguire le emozioni o la logica?

Il Corso di agilità emotiva risponde proprio a questa domanda. Diventare agili emotivamente significa riuscire ad ascoltare sia le emozioni, sia la logica senza dipendere del tutto da entrambe.

Questo vuol dire riprendere il controllo, seguendo criteri ben più affidabili delle emozioni e della logica, e soprattutto avere una scelta.

Più informazioni sul corso su lezioni-online.it

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *