Sindrome del pallone gonfiato: complesso di superiorità sintomi e test.

La “sindrome del pallone gonfiato” è un modo informale per indicare il concetto di complesso di superiorità, una condizione psicologica in cui un individuo crede di essere superiore agli altri, manifestando un’eccessiva autostima e importanza personale. Manifestare in modo costante questo tipo di comportamenti diventa dannoso per sé stessi e per gli altri.

Cos’è un complesso di superiorità?

Un complesso di superiorità è una convinzione, sia conscia che inconscia, di essere superiore agli altri. Questo può portare a comportamenti come la ricerca costante di convalida, l’atteggiamento sprezzante verso gli altri, un’eccessiva importanza personale, il tendere a vantarsi e sbalzi d’umore quando gli altri non riconoscono la propria superiorità. Questa condizione psicologica è stata inizialmente sviluppata da Alfred Adler, uno psicologo del XX secolo, come parte della sua teoria della psicologia individuale.

Segnali di un complesso di superiorità:

  1. Costante bisogno di convalida: le persone con questo complesso cercano continuamente riconoscimento e apprezzamento dagli altri.
  2. Atteggiamento sprezzante verso gli altri: pur cercando convalida, trattano gli altri con disprezzo, vedendoli come inferiori.
  3. Importanza personale esagerata: hanno un’opinione gonfiata di sé stessi e spesso esagerano i propri successi.
  4. Propensione al vantarsi: sentono il bisogno di autoelogiarsi e confrontarsi costantemente con gli altri per dimostrare la propria superiorità.
  5. Sbalzi d’umore: la mancanza di riconoscimento da parte degli altri può causare irritabilità o depressione.
Ti può interessare  Nessuno è perfetto… Perché si sbaglia nella vita?

Cause del complesso di superiorità:

Esistono due teorie principali sulle cause di un complesso di superiorità. La prima ipotizza che sia una forma di difesa per compensare sentimenti di inferiorità, mentre la seconda suggerisce che potrebbe derivare da eccessiva lode e rinforzi positivi ricevuti in giovane età.

Complesso di superiorità vs. Complesso di inferiorità:

Mentre un complesso di superiorità implica una convinzione di superiorità, un complesso di inferiorità si basa sulla convinzione di essere inferiori agli altri. Tuttavia, alcuni psicologi vedono una sovrapposizione tra i due complessi.

Complesso di superiorità vs. Narcisismo:

Sebbene condividano alcuni tratti, come un’eccessiva autostima e l’importanza personale, le persone con complessi di superiorità si differenziano dai narcisisti nel modo in cui si relazionano con gli altri. Mentre i narcisisti cercano di manipolare gli altri per ottenere approvazione, le persone con complessi di superiorità si mostrano indifferenti all’opinione altrui.

Come affrontare un complesso di superiorità:

Per superare un complesso di superiorità, è importante affrontare le insicurezze sottostanti, rivalutare il concetto di successo personale e ridefinire l’autostima.

La psicoterapia può essere utile per esplorare i propri sentimenti e comportamenti in modo più approfondito.

Test per valutare se si soffre del complesso di superiorità

Il seguente test psicologico è una valutazione semplificata che potrebbe aiutare a individuare segni di un complesso di superiorità. Si prega di notare che questo test è solo a scopo informativo e non sostituisce una valutazione professionale da parte di uno psicologo qualificato.

Rispondi sinceramente alle seguenti domande:

  1. Quanto spesso senti il bisogno di essere riconosciuto o apprezzato dagli altri per ciò che fai?
    • Mai
    • Raramente
    • A volte
    • Spesso
    • Sempre
  2. Come reagisci quando qualcuno critica le tue azioni o le tue idee?
    • Accetto la critica e cerco di imparare dagli errori
    • Mi sento un po’ ferito, ma prendo in considerazione la critica
    • Mi difendo vigorosamente e cerco di dimostrare che sono giusto
    • Sono indignato e considero la critica come un insulto personale
    • Non mi interessa minimamente ciò che gli altri pensano
  3. Come descriveresti il tuo atteggiamento verso le persone che consideri meno intelligenti o meno talentuose di te?
    • Le trattengo con rispetto e compassione
    • Non faccio alcuna distinzione e le tratto con lo stesso rispetto
    • Mi sento superiore ma non mostro apertamente il mio disprezzo
    • Li considero inferiori e li trattengo con disprezzo
    • Non mi interessano minimamente le persone che considero inferiori
  4. Quanto spesso ti senti il ​​bisogno di vantarti dei tuoi successi o delle tue abilità?
    • Mai
    • Raramente
    • A volte
    • Spesso
    • Sempre
  5. Cosa provi quando qualcuno raggiunge un successo che potrebbe minacciare la tua posizione o la tua autostima?
    • Sono sinceramente felice per il loro successo
    • Mi sento leggermente invidioso, ma cerco di essere contento per loro
    • Mi sento minacciato e cerco di minimizzare il loro successo
    • Mi arrabbio e cerco di dimostrare che sono ancora migliore
    • Non mi interessa minimamente ciò che gli altri fanno
  6. Come reagisci quando le persone non riconoscono i tuoi successi o le tue qualità?
    • Non mi interessa molto l’opinione degli altri
    • Mi sento un po’ deluso, ma accetto che non tutti apprezzeranno ciò che faccio
    • Mi sento irritato o arrabbiato e cerco di dimostrare loro il mio valore
    • Mi sento profondamente offeso e considero chiunque non mi riconosca come un nemico
    • Non mi interessa minimamente l’opinione di chiunque non mi riconosca
  7. Come ti senti riguardo alle tue abilità e qualità personali rispetto a quelle degli altri?
    • Mi sento sicuro delle mie capacità, ma riconosco che gli altri possono avere abilità diverse e valide
    • Mi sento in grado, ma tendo a confrontarmi costantemente con gli altri per dimostrare la mia superiorità
    • Mi considero superiore agli altri in quasi ogni aspetto
    • Mi considero eccezionale in ogni modo e non credo che ci sia alcun confronto possibile con gli altri
    • Non mi interessa minimamente confrontarmi con gli altri
  8. Quanto pensi sia importante per te il rispetto e l’approvazione degli altri?
    • Non molto importante, mi baso più sul mio giudizio interiore
    • Importante, ma non è fondamentale per la mia autostima
    • Piuttosto importante, mi piace essere riconosciuto e apprezzato dagli altri
    • Molto importante, mi sento minacciato se gli altri non mi riconoscono
    • Non mi interessa minimamente l’opinione degli altri
Ti può interessare  Accettare la rabbia senza giudicarla perché è una reazione naturale

Una volta completato il test, controlla le tue risposte e vedi se ci sono dei modelli o dei comportamenti che potrebbero indicare un complesso di superiorità. Se hai risposto in modo coerente con alcuni dei segnali descritti nell’articolo, potresti considerare di discuterne con uno psicologo per una valutazione più approfondita e un eventuale trattamento.

(Fonti consultate: masterclass.com)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership