I campi torsionali: le vibrazioni nello spazio vuoto.

Nel 1900 circa, Nikola Tesla fu il primo a sperimentare con due bobine, alimentate con correnti alternate opposte, la formazione di campi elettromagnetici opposti. Anche se i medesimi campi elettromagnetici si annullavano, Tesla dimostrò che poteva trasmettere energia e lunga distanza senza nessuna perdita di energia.

La stessa forma di energia, venne comunque scoperta indipendentemente dall’astrofisico russo Nikolai Aleksandrovich Kozyrev (1908-1983). Tenuta segreta dall’Unione Sovietica durante la Guerra Fredda, se ne scoprì l’esistenza solo dopo la caduta della Cortina di Ferro.

L’esistenza dell’Etere

Kozyrev provò l’esistenza dell’Etere in maniera definitiva. Questa energia non è elettromagnetica in natura e non riguarda la gravità. Tale energia è un’onda non-Herziana che viaggia attraverso il vacuum a velocità superluminare. Essa non può propagarsi ad una velocità inferiore di 109c (109 volte più veloce della luce).

L’onda di natura spiraleggiante venne chiamata Onda di Torsione, perché forma un percorso a spirale.

Secondo il ricercatore indipendente David Wilcock, quest’onda traccia una perfetta spirale Phi. Queste onde vengono comunque denominate onde non-Herziane perché non obbediscono alla teoria classica di Herz e Maxwell.

Anche la teoria di Einstein-Cartan predisse l’esistenza dei campi di torsione statici nel 1913. Tuttavia, fino alla scoperta di Kozyrev, questa teoria della fisica non venne presa in grande considerazione.

Onde longitudinali non-Herziane

Tom Bearden, uno studioso di energia gratuita, scoprì nel corso delle sue ricerche, che l’onda fondamentale nell’onda elettromagnetica è un’onda scalare. L’onda scalare è l’onda che rimane quando due onde opposte elettromagnetiche interferiscono annullando, come fece Tesla, il componente elettrico e quello magnetico.

Il risultato è un’onda longitudinale che vibra nella stessa direzione in cui viaggia. La teoria classica di Maxwell, che ancora oggi prevale, non permette le onde scalari e tratta solo onde elettromagnetiche trasversali. L’onda longitudinale non venne scoperta prima perché l’onda trasversale chiamata Herziana (da Henrich Herz), veniva generata da un’antenna dipolare facendo oscillare le onde stesse.

Le onde scalari, essendo longitudinali, mancano di polarità trasversale, sono generate in modo totalmente diverso e non possono essere ricevute con una normale antenna dipolare, antenna comunemente usata in tutti i nostri apparecchi elettronici.

Ti può interessare  Coscienza, consapevolezza e informazione: la Teoria dei Cyber

Le onde torsionali e la realtà fisica

Queste onde scalari e torsionali, sembrano avere un ruolo molto importante per spiegare la nostra realtà fisica. Kozyrev notò che tutti gli oggetti fisici assorbono ed irradiano onde di torsione. Scuotendo, vibrando, deformando, riscaldando e raffreddando oggetti fisici, questi generavano onde torsionali misurabili.

Persino lo spostamento di un oggetto crea onde torsionali misurabili. Tutto il movimento dalle vibrazioni atomiche, alle orbite dei pianeti e delle stelle, lascia traccia di onde di torsione nell’Etere.

Kozyrev notò che una notevole rotazione di un oggetto (giroscopi) faceva in modo che l’oggetto stesso perdeva di peso. Anche lo scuotimento causava una perdita di peso.

Però, secondo la fisica attuale, questo è impossibile! Viola le leggi fisiche, come è possibile che la materia solida perde peso quando ruota a gran velocità o viene scossa? Se siamo ancora convinti che la materia è costituita da piccolissime biglie chiamate particelle, allora rimarrebbe un mistero per sempre. Kozyrev dimostrò che ruotando ad altissima velocità, i giroscopi rilasciavano onde torsionali e l’energia Eterica che sostiene l’oggetto veniva rimandata nel “mare di Etere”.

Il nostro Sole è il più grande generatore di onde torsionali del nostro Sistema Solare. Le onde elettromagnetiche Auree controrotanti nella fisica implosiva di Daniel Winter, che girano attorno al nucleo dell’atomo, allo stesso modo annullano i componenti elettromagnetici delle onde e questo risulta in onde di torsione.

La teoria Myshkin sull’Onda di Torsione

Einstein e il matematico francese Elie Cartan coniarono per la prima volta il termine “Onda di Torsione” nel 1913 nel contesto della loro ipotesi secondo cui l’intero cosmo è interconnesso attraverso l’entanglement quantistico. La loro acuta osservazione ha ulteriormente approfondito il lavoro pionieristico dello scienziato russo NP Myshkin, che alla fine del 1800 postulò l’esistenza di una matrice incorporata o di un ordine implicato alla base dell’intera creazione… un ordine implicato che si interfaccia con la coscienza umana attraverso queste torsioni scalari, onde o campi di rotazione. 

Myshkin affermava che questi campi facilitano la costruzione di un ponte eterico che consente l’instaurarsi di relazioni di causa-effetto tra intenzione e materia. In poche parole, ogni atomo emette onde di torsione mentre vibra, formando essenzialmente piccoli vortici creati dai “campi di spin” che sono generati dalla rotazione delle particelle. Questi piccoli vortici creano un motivo geometrico sacro o un effetto vibrante che influisce sul comportamento delle particelle e quindi influenza la disposizione della materia. Queste onde non sono massa o energia. Piuttosto, si teorizza che siano informazioni che trasmettono intenzioni.

La tesi essenziale è che il micro-spin o la torsione delle particelle subatomiche è ciò che alla fine dà origine a macro risultati nella realtà fisica spazio-temporale, tutti guidati dal sentimento, dal pensiero e dall’intenzione. Qui è necessario ricordare la Forza Fondamentale in natura, nota anche come Interazione Fondamentale, e le quattro forze fondamentali della natura: elettromagnetismo, gravità, forza forte e forza debole, che governano tutte il modo in cui gli oggetti o le particelle interagiscono e il modo in cui determinate particelle decadono.

Ti può interessare  Eliminare ciò che disturba la serenità: rimanere imperturbabili

Finora la scienza aveva teorizzato che tutte le forze conosciute della natura potessero essere ricondotte a queste quattro Forze Fondamentali. Ma ciò che è sempre mancato in questa equazione è un’ipotetica Quinta Forza, concepita inizialmente dal Dr. Myshkin: le Onde di Torsione. Le onde di torsione si muovono a spirale o si torcono attraverso la gravità, creando campi di rotazione che propagano il tessuto dello spazio-tempo. Sono generati dall’intenzione, dal pensiero e dall’emozione. 

Le spirali di torsione sono “onde portatrici” della coscienza non misurabili a livello locale, che attraverso la rotazione, la spirale o la torsione, producono onde che colpiscono la materia con un effetto vibrante, come in un mezzo eterico simile a un fluido. Questo fenomeno spiega i meccanismi alla base della psicocinesi e del teletrasporto, nonché il processo attraverso il quale l’intenzione umana dirige il comportamento delle particelle, quindi la materia stessa. 

Che cos’è il campo di torsione gravitazionale

Il campo di torsione gravitazionale (CGT) è una teoria fisica che postula l’esistenza di un nuovo campo di forza generato dalla rotazione della materia. Si propone di spiegare una serie di fenomeni che la fisica newtoniana e la relatività einsteiniana non riescono a chiarire completamente, come la gravità stessa, il comportamento delle particelle elementari e la possibilità di viaggi nel tempo.

Caratteristiche del CGT:

  • Forza generata dalla rotazione: Il CGT si origina dalla rotazione di qualsiasi oggetto dotato di massa o energia. La velocità e l’orientamento della rotazione determinano l’intensità e la direzione del campo.
  • Propagazione superluminale: A differenza dei campi elettromagnetici e gravitazionali standard, che si propagano alla velocità della luce, il CGT si ipotizza che si propaghi a velocità superiori a quella della luce, anche istantaneamente.
  • Campi torsionali accoppiati: I campi torsionali gravitazionali sono sempre accompagnati da campi elettromagnetici torsionali. Non possono esistere campi elettromagnetici puri, senza una componente torsionale.
Ti può interessare  Viviamo nella menzogna identificati con il mondo delle maschere - Gurdjieff

Come si possono generare i CGT?

  • Trasmettitori parabolici: grandi antenne paraboliche come quelle utilizzate per lo studio dell’aurora boreale (EISCAT) possono generare potenti campi torsionali concentrando e modulando le onde radio.
  • Matrici di antenne: configurazioni specifiche di antenne, come l’HAARP o il Dynasonde in configurazione Delta Time, possono essere utilizzate per produrre campi torsionali.
  • Trasformatori risonanti Tesla: i dispositivi brevettati da Nikola Tesla, basati su principi di risonanza e induzione elettromagnetica, potrebbero generare campi torsionali.

Gli effetti dei Campi di Torsione

I Campi di Torsione creano i seguenti effetti:

  1. Accumulo di energia “infinita” per l’implosione delle onde in lunghezze d’onda sempre più piccole. Più è breve la lunghezza d’onda e più energia è contenuta nell’onda spiraleggiante.
  2. Un campo di spin (rotazione) d’energia elettromagnetica accumula inerzia (la resistenza al movimento). Più c’è rotazione e più inerzia viene immagazzinata.
I Campi Torsionali, la Base dell'Universo
Dalla ricerca dei fisici russi alla radioestesia… e oltre

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

€ 0,00

La materia solida non esiste

Ora possiamo capire perché la materia e l’energia sono intercambiabili e cosa fornisce alla materia solidità. Organizzando quindi campi di spin d’energia elettromagnetica negli schemi dei Solidi Platonici che chiamiamo atomi, possiamo ora capire che:

  1. La materia è una forma densa di energia accumulata.
  2. La materia ha proprietà interne di inerzia che le fornisce massa.

Quindi, in realtà, non esiste nulla di solido nella materia. La massa è un’illusione di una cosa solida. Questa illusione è sostenuta dall’inerzia accumulata nelle onde e ha ingannato la scienza che ha mantenuto un falso concetto di inerzia.

Abbiamo sempre creduto che l’inerzia fosse una proprietà inerente la massa, ma la verità è contraria, l’inerzia accumulata nell’elettromagnetismo rotante in una regione locale dello spazio crea l’effetto che osserviamo come massa!

(Fonti Web: Wikipedia; eternea.org)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership