Paure immotivate, ansia e stress: nuove scoperte delle neuroscienze.

Il nostro sistema nervoso è naturalmente predisposto per percepire la paura. Che sia provocata dai rumori inquietanti che sentiamo da soli nell’oscurità o dal ringhio di un animale minaccioso che si avvicina, la nostra risposta alla paura è un meccanismo di sopravvivenza che ci dice di rimanere vigili ed evitare situazioni pericolose.

Ma se la paura nasce in assenza di minacce tangibili, può essere dannosa per il nostro benessere. Coloro che hanno sofferto episodi di stress grave possono successivamente sperimentare intensi sentimenti di paura, anche in situazioni in cui non esiste una vera minaccia. Sperimentare questa generalizzazione della paura è psicologicamente dannoso e può provocare condizioni debilitanti di salute mentale a lungo termine come il disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Una nuova ricerca dell’Università della California a San Diego, pubblicata su Science ha portato alla luce importanti scoperte sul modo in cui il cervello gestisce la paura e come il suo funzionamento può andare storto in risposta allo stress.

Gli studiosi, guidati da Hui-Quan, hanno individuato una regione chiave nel cervello dei topi, chiamata “nucleo dorsale del rafe”, coinvolta nella risposta agli stimoli e situata nel tronco encefalico. Questa regione è stata collegata alla manifestazione di paure immotivate causate da stress eccessivo.

Neurotrasmettitore viene sostituito in situazioni di stress

Quando i topi venivano sottoposti a stress significativo, i ricercatori hanno osservato un cambiamento nei neurotrasmettitori (messaggeri chimici) utilizzati dai neuroni nella regione del nucleo dorsale del rafe.

Ti può interessare  Quando la paura ti impedisce di vivere: come superarla

Gravi eventi di stress inducono un cambiamento nei segnali chimici nei neuroni.

In particolare, il glutammato, un neurotrasmettitore eccitatorio, veniva sostituito dal Gaba (acido gamma-amminobutirrico), che è invece un neurotrasmettitore inibitorio. Questo cambiamento sembra essere correlato alla manifestazione di paure immotivate e generalizzate.

I ricercatori non solo hanno identificato la posizione dei neuroni che commutavano il loro trasmettitore, ma hanno dimostrato le connessioni di questi neuroni con l’amigdala centrale e l’ipotalamo laterale, regioni del cervello che in precedenza erano collegate alla generazione di altre risposte alla paura.

La conferma di questi risultati è arrivata anche dall’analisi del cervello di persone affette da disturbo da stress post-traumatico. Questo disturbo, come sappiamo, porta a vivere intensi sentimenti di paura anche in assenza di minacce reali.

Quali sono le cure?

Ma la ricerca non si è limitata a identificare il problema: ha anche individuato possibili soluzioni. Gli scienziati hanno scoperto che è possibile bloccare questo meccanismo impedendo la sostituzione dei neurotrasmettitori. In particolare, hanno dimostrato che spegnere il gene responsabile della produzione del Gaba nei topi, oppure somministrare il Prozac, un farmaco anti-depressivo, subito dopo un evento stressante, può prevenire il passaggio da un neurotrasmettitore all’altro e quindi ridurre la manifestazione di paure immotivate.

E’ una scoperta cruciale perché fornisce una nuova strada per lo sviluppo di terapie mirate e specifiche per condizioni come il disturbo da stress post-traumatico. Capire il nocciolo del meccanismo attraverso cui si manifesta la paura indotta dallo stress consente agli scienziati di intervenire in modo più efficace e mirato. Questo potrebbe portare a una migliore gestione di tali disturbi e a una maggiore qualità della vita per coloro che ne sono colpiti.

(Approfondimenti: How fear unfolds inside our brains)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership