Perché le persone insicure non piacciono? Psicologia.

Il termine insicurezza può caratterizzare un sentimento di inadeguatezza, bassa autostima o fiducia in se stessi con difficoltà ad affrontare tali sentimenti in un modo sano. Questa sensazione può essere comune e la maggior parte delle persone sperimenta occasionalmente insicurezza. 

Nonostante sia normale sentirsi insicuri, è anche vero che questi sentimenti possono portare a comportamenti tossici, come l’avversione al rischio e la produttività ridotta sul posto di lavoro. Alcuni individui insicuri possono anche manifestare comportamenti cattivi o offensivi.

Imparare a riconoscere e convivere con le tue insicurezze (e con gli effetti dell’insicurezza degli altri nella tua vita) può migliorare la tua autostima e ridurre le tensioni inutili nella tua vita.

I 3 tipi di insicurezze

Sebbene le insicurezze di ognuno siano uniche e legate a problemi di autostima individuali, la maggior parte rientra in una delle tre categorie: personale, professionale o relazionale.

1. Insicurezze personali 

Le insicurezze personali descrivono il modo negativo in cui vedi te stesso e forse credi che lo facciano anche gli altri. Potresti non apprezzare il tuo aspetto o il tuo stile di vita, mettere in dubbio la tua identità o confrontarti costantemente con gli altri. Le insicurezze personali possono anche aumentare il tuo autogiudizio e spingerti a pensare che le persone intorno a te siano più intelligenti, finanziariamente stabili o di successo rispetto a te. Non è sempre così: potrebbe essere solo che i tuoi dubbi su te stesso stanno diventando più forti. 

2. Insicurezze professionali

Le insicurezze professionali riflettono le tue paure riguardo all’incapacità di svolgere il lavoro. Segni di insicurezza possono essere il trascurare le opportunità di avanzamento in ufficio perché non credi nelle tue capacità o l’auto-sabotaggio procrastinando. Ad esempio, invece di seguire un corso per parlare in pubblico e migliorare il nervosismo del giorno della presentazione, potresti evitare del tutto di alzarti di fronte ai gruppi di lavoro. 

Ti può interessare  Perché si dicono bugie? Psicologia dell'arte di mentire

3. Insicurezze relazionali

Le persone spesso cadono in determinati stili di attaccamento relazionale. Le persone sicure iniziano una relazione con buone intenzioni, intelligenza emotiva e volontà di comunicare. Credono che il loro partner abbia in mente i loro migliori interessi e li amerà e li sosterrà. 

Ma gli insicuri (a cui si associa l’ansia), temono l’abbandono, anche quando il loro partner è costantemente presente emotivamente. I partner insicuri potrebbero non credersi degni di amore e cercare costantemente affermazione. A loro volta, possono diventare irrazionalmente gelosi o cercare di controllare l’altra persona per evitare di perderla.

Quali sono i comportamenti tossici delle persone insicure?

I comportamenti tossici comuni associati alle persone insicure includono:

  • la costante preoccupazione per l’opinione degli altri;
  • l’incapacità di esprimere opinioni ferme;
  • difficoltà nel prendere decisioni anche quando hanno poche conseguenze;
  • il desiderio di cambiare costantemente la direzione dei progetti e delle riunioni;
  • abbattere gli altri per sembrare più importanti;
  • parlare in modo esagerato della propria occupazione per dimostrare importanza;
  • avere atteggiamenti paranoici.

L’insicurezza può portare in alcuni soggetti a discorsi interiori negativi e autocritica, ma può anche palesarsi come gelosia, attaccamento, comportamenti di ricerca di approvazione, evitamento, vantarsi, competitività, sensi di colpa, bullismo e aggressività verso gli altri

Dunque, si può ben comprendere perché l’insicurezza può mettere a dura prova le relazioni, provocando in alcuni una maggiore sensibilità e frequenti discussioni. Quando un familiare, un amico, un collega o un partner romantico fa commenti offensivi, eccessivamente competitivi o autoironici, ci sono dei modi per affrontarli evitando di restare succubi.

Da cosa è causata l’insicurezza?

Le pressioni esterne generalmente innescano problemi di autostima nelle persone. Essere soggetti a una delle seguenti situazioni può causare danni alla fiducia a lungo termine: 

  • dure critiche da parte di un genitore o di un insegnante;
  • ricevere voti bassi a scuola o non soddisfare i propri bisogni in classe da bambino;
  • relazioni con amici e partner manipolatori o offensivi;
  • non raggiungere gli obiettivi prefissati e sentirsi come se avessi fallito;  
  • circostanze di salute che ti impediscono di vivere come desideri;
  • confrontare la propria situazione economica e il proprio stile di vita con quelli degli altri;
  • insuccessi, come non ottenere il lavoro che volevi o attraversare una rottura.
Non Credere a Tutto ciò che Pensi
Se il dolore è inevitabile, soffrire è facoltativo! Supera l’ansia, i dubbi e l’autosabotaggio
€ 9,90

Come superare la tua insicurezza?

1. Affronta i tuoi sentimenti 

Invece di trattenere sentimenti negativi su te stesso o lasciare che un’esperienza, come una critica, danneggi la tua fiducia, spiega cosa ti passa per la testa. Un ottimo posto per farlo è la terapia.

Ti può interessare  Come trattare le persone egoiste secondo la psicologia

2. Stabilisci obiettivi realizzabili

Quando imposti obiettivi realistici, permetti a te stesso di crescere e di sentirti potenziato. Ma se miri a risultati esagerati, ti sentirai frustrato quando non li raggiungi.

3. Preparati alle battute d’arresto

Le battute d’arresto fanno parte della vita. Un’amicizia amorevole può trasformarsi in una relazione tossica. Una piccola riparazione può portare a una battuta d’arresto finanziaria. E anche se sei un candidato molto qualificato, potresti non ottenere il lavoro dei tuoi sogni. 

Queste situazioni capitano a tutti, ma non devi lasciare che generino una percezione di sé negativa. Ad esempio, invece di sentirti insicuro riguardo alle tue capacità di ricerca di lavoro, puoi ricordare a te stesso che hai fatto uno sforzo eccellente durante il processo di colloquio e che possiedi competenze potenti che ti aiuteranno a ottenere un altro grande ruolo. 

4. Abbraccia te stesso come sei

Nessuno è bravo in tutto. Tutti hanno punti di forza e di debolezza e questo non li rende meno degni di amore e rispetto. 

Scrivi affermazioni che mettono in risalto i tuoi talenti (come “Sono uno scrittore eccellente” o “Sono una persona davvero gentile”) e riconosci le aree di opportunità, come la necessità di perfezionare la tua capacità di parlare in pubblico. 

Ricorda anche a te stesso che non è necessario eccellere sempre. Se la matematica non ti viene naturale e non hai voglia di impararla, non c’è bisogno di fare pressione su te stesso per sviluppare questa abilità.

5. Sfida i tuoi pensieri negativi

I pensieri negativi spesso non sono in linea con la realtà. 

Forse hai l’idea sbagliata che non piaci a un collega, o un commento offensivo fatto da un insegnante anni fa continua a echeggiare nella tua testa. Questi scenari non riflettono il tuo valore e la tua mente potrebbe averli ingigantiti a dismisura. Prova invece a parlare a te stesso come a una terza persona, come a un amico, e a mettere in prospettiva i pensieri negativi.

6. Circondati di persone incoraggianti

Alcuni amici, colleghi e familiari vedono il tuo talento e si divertono a tifare per te. Tieni queste persone vicine. Quando sei alle prese con le insicurezze, queste possono fungere da cassa di risonanza e motivatori per ricordarti quanto sei meraviglioso.

7. Ascolta le storie di altre persone su come superare le insicurezze

Sintonizzati sui podcast o leggi libri stimolanti su persone che hanno superato le insicurezze e hanno avuto successo. Sapere che persone di talento e di successo si sono trovate nella stessa situazione e hanno lottato con idee sbagliate su se stesse può mettere in prospettiva le tue insicurezze. Pensa che se presidenti e amministratori delegati soffrono e combattono la scarsa autostima, chiunque può farlo.

Ti può interessare  Cosa vuol dire non dare le perle ai porci? Significato psicologia

8. Prova cose nuove

Segui un corso, impara una nuova abilità o viaggia. Ampliare le tue conoscenze e vedere che puoi diventare un esperto in francese o in pittura riafferma la tua capacità di crescita. Inoltre, potresti entrare in contatto con gli altri durante il processo, osservando persone che la pensano allo stesso modo, che affrontano e superano le tue stesse sfide.

9. Lascia andare le persone e le situazioni che alimentano le tue insicurezze

Forse lavori in un ambiente tossico o noti segnali d’allarme in un amico o partner. Potresti scoprire che una persona o un luogo spinge sulle tue insicurezze, abbattendoti. 

Potrebbe essere il momento di fare un passo indietro e proteggere la tua salute mentale. Un terapista può discutere le tue preoccupazioni e aiutarti a determinare quali parti della tua vita personale e professionale ti sono utili e dove dovresti stabilire dei limiti.

10. Smetti di paragonarti

Confrontarsi con gli altri è uno dei motivi principali per cui molte persone hanno un’immagine negativa di sé. Potresti vedere gli amici raggiungere obiettivi finanziari, trovare partner di supporto o ottenere riconoscimenti professionali prima di te e sentire di rimanere indietro. 

Ma ricorda: ognuno lavora al proprio ritmo e percorre un percorso unico verso il successo. Festeggia le tue vittorie senza misurare se sono più grandi o più piccole di quelle dei tuoi amici.  

Così si Vincono Ansia, Panico e Insicurezza
€ 12,00

Come gestire l’insicurezza degli altri?

Aiutare qualcuno che si sente insicuro significa trovare modi per fargli sviluppare la sua autostima.

Le seguenti strategie possono essere utili:

  1. coltivare una compassione genuina per comprendere meglio la prospettiva dell’altra persona.
  2. Capire quali sono gli argomenti sensibili che provocano maggiormente la loro insicurezza.
  3. Costruire una connessione personale e concentrarsi su risultati positivi nelle interazioni. Fargli sapere che ti interessa il loro punto di vista e la loro esperienza.
  4. Essere trasparenti nella comunicazione con frasi chiare che non lasciano spazio ad equivoci.
  5. Dimostrare che non si è una minaccia, esprimendo gratitudine e apprezzamento, può contribuire a costruire un rapporto di collaborazione più solido.
  6. Rassicurarli in modo costruttivo, facendogli comprendere che tutti commettiamo errori e siamo tutti sulla stessa “barca”.
  7. Addattarsi al loro ritmo di comunicazione, senza cercare di sopraffarli.
  8. Evitare di paragonarli con altre persone.
(Fonti consultate: cnbc.com; betterhelp.com; betterup.com)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership