Come il pensiero crea la realtà secondo la psicologia.

Noi stessi contribuiamo a creare la nostra realtà attraverso il modo in cui percepiamo, interpretiamo e reagiamo agli eventi della vita.

La vita si può dividere in tre categorie: cose che controlliamo, cose che influenziamo e cose su cui non abbiamo alcun controllo.

Eventi casuali della vita, come la nascita, le malattie, i licenziamenti, la morte di cari e altri, rientrano nella categoria di cose su cui non abbiamo controllo. D’altra parte, possiamo influenzare gli altri con le nostre azioni, ma non controlliamo come essi rispondono.

Ciò che effettivamente controlliamo è il modo in cui percepiamo, interpretiamo e pensiamo agli eventi, il che influenza i nostri sentimenti e il nostro comportamento.

Come influenziamo gli altri?

Influenziamo gli altri esseri viventi con le nostre azioni. Un esempio banale: se entri in una stanza, vedi uno sconosciuto seduto lì e decidi di schiaffeggiarlo in faccia, quella persona sicuramente risponderà in modo diverso che se tu avessi invece sorriso.

Ma non sei tu a determinare come risponde quella persona. Quella persona potrebbe decidere di scappare, porgere l’altra guancia o darti uno schiaffo.

I pensieri diventano convinzioni

I pensieri, se ripetuti abbastanza volte e considerati veri, diventano convinzioni. Queste convinzioni fungono da lente attraverso la quale interpretiamo il mondo, cercando prove che confermino ciò in cui crediamo. Si tratta di un processo di filtraggio selettivo, chiamato priming, che può portare a una visione distorta della realtà.

Il meccanismo funziona su un modello di attivazione/inibizione: quando il il cervello è stimolato da una certa convinzione a cercare qualcosa, spegne le reti neurali concorrenti, quindi in realtà hai difficoltà a vedere prove del contrario riguardo una convinzione già esistente. Ecco perché le persone depresse vedono un mondo più deprimente. È anche il motivo per cui sei così convinto che la tua visione del mondo sia la “verità”.

Ti può interessare  Rabbia come gestirla e superarla comprendendola

Ciò che la maggior parte delle persone non capisce è che stanno partecipando alla creazione della propria versione della verità.

Tutto il concetto di sé di una persona è modellato da queste credenze, e l’individuo crea storie e narrazioni su chi è e su chi può diventare. Queste affermazioni influenzano le azioni future, contribuendo così alla creazione della realtà individuale.

Ad esempio, se la convinzione che crei quando il tuo partner ti lascia è: ‘non sono abbastanza attraente‘ e allora vai a una festa in cui 10 persone ti dicono che stai benissimo e una persona dice qualcosa di contrario sul tuo look, probabilmente tornerai a casa e ti osserverai pensando a quell’unico commento. Potresti pensare ad altri pensieri coerenti con la tua convinzione, ad esempio: ‘perché scelgo sempre la cosa sbagliata da indossare, non ho stile, le altre persone si vestono molto meglio di me, devo assomigliare a una tale perdente, non c’è da stupirsi che il mio ex mi abbia scaricato‘. Le altre 10 persone che hanno detto che stai benissimo potrebbero anche non essere esistite. Hai accolto solo le prove provenienti dall’ambiente che erano coerenti con la tua convinzione, che poi hanno rafforzato la tua convinzione originale di non essere abbastanza attraente.

Comprendere questo processo dà potere alle persone sulla propria vita. Nonostante gli eventi al di fuori del nostro controllo, possiamo decidere come pensare e sentire al riguardo, influenzando così il nostro comportamento e la nostra esperienza. La consapevolezza di questo processo porta alla scelta e alla responsabilità sulla vita che si sta creando.

La Forza del Cervello Quantico
L’incredibile scienza di come la tua mente crea la tua realtà

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 16,50

Come si avverano i pensieri?

Scrivi la storia di ciò che ritieni probabile e/o possibile in base a ciò che credi sia vero e poi intraprendi azioni coerenti con tali aspettative. Quando agisci in base a ciò che ti aspetti che accada prima che accada effettivamente, partecipi alla creazione dell’esperienza.

Ti può interessare  Frase di Jung: Tutto ciò che ci irrita negli altri, può portarci a capire noi stessi

Ad esempio, se non hai un concetto positivo di te stesso e temi di essere rifiutato quando vai a un appuntamento o a un colloquio di lavoro, è improbabile che tu possa presentare il meglio di te comportandoti in modo calmo e sicuro di te; è probabile che tu sia ansioso e agisca in un modo che ha maggiori probabilità di provocare un rifiuto.

Da qui la profezia che si autoavvera. Agiamo in modo tale da realizzare ciò che crediamo sia vero. Questa è la definizione stessa di creazione della tua realtà.

Nessuno può scegliere i tuoi pensieri o le tue azioni; quelli sono solo tuoi!

Se la tua dolce metà ti lascia e il tuo pensiero è: ‘Non troverò mai più nessun altro che mi ami‘, allora generi alcune emozioni molto negative come la depressione, ed è probabile che tu abbia comportamenti coerenti con questi sentimenti, come restare a letto.

Se, d’altra parte, il tuo pensiero è: ‘Sono felice che questo perdente sia uscito dalla mia vita‘, allora è probabile che ti senti molto meglio e agirai in modo abbastanza diverso. In sostanza, scegli tu quale pensiero pensare.

Quando lo neghi, lo rifiuti o non ne sei consapevole, allora hai pochissimo potere e ti sentirai la vittima della tua vita. Ma con la consapevolezza arriva la scelta. Quando inizi a comprendere il processo e a farlo funzionare per te, ora hai il potere di essere responsabile della vita che crei.

Nonostante ciò, come abbiamo ben capito, ci saranno sempre gli eventi che non possiamo controllare. Possiamo però osservare che ci sono persone che riescono a farcela anche nei loro peggiori momenti di crisi, perché il loro atteggiamento è determinante.

Ti può interessare  Dice il saggio: "Se la vostra mente non è aperta tenete chiusa anche la bocca"

All’inizio è molto difficile riuscire a modellare i propri pensieri e interrompere il flusso abituale di emozioni che siamo abituati a generare, ma con la vigile attenzione questo processo diventerà sempre più padroneggiabile.

Avrah Ka Dabra - Creo Quel che Dico
Vivere una vita felice risvegliandosi al Momento Presente

Voto medio su 75 recensioni: Da non perdere

€ 19,50

A tal riguardo, una citazione di Henry Ford esprime bene questo concetto: “Che tu pensi di poterlo fare o pensi di non poterlo fare, hai ragione.” In altre parole, la nostra percezione e le nostre convinzioni influenzano significativamente ciò che siamo in grado di realizzare nella vita.

(Fonte consultata: psychologytoday.com - "How Your Thinking Creates Your Reality", Jennice Vilhauer)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership