Impazienza psicologia: perché non sappiamo attendere?

Due recenti studi pubblicati su importanti riviste scientifiche, il Journal of Personality and Social Psychology e il Social Psychological and Personality Science, hanno esaminato i motivi per cui diventiamo impazienti durante l’attesa e come ci comportiamo per mitigarla.

L’impazienza ha le sue radici nella frustrazione. È una sensazione di stress crescente che inizia quando senti che i tuoi bisogni e desideri vengono ignorati. In un ambiente moderno in cui siamo abituati alla comunicazione istantanea e all’accesso immediato ai dati, è un problema che sta aumentando. Ma riconoscere i segnali d’allarme può aiutarti a evitare che l’impazienza prenda il sopravvento.

Desiderio di “togliersi il pensiero”

Il primo studio ha esplorato le radici dell’impazienza, rivelando che essa deriva dal nostro desiderio di concludere rapidamente ciò che stiamo facendo. Attraverso sette studi condotti sia online che in laboratorio, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di scegliere se lavorare di più immediatamente o aspettare e lavorare meno in seguito, pur ricevendo lo stesso compenso, oppure se pagare un importo maggiorato subito o aspettare e pagare meno in futuro.

La maggior parte delle persone era disposta a sacrificare il loro tempo o denaro aggiuntivo pur di concludere l’attività il prima possibile. Inoltre, durante situazioni di ferie imminenti, i lavoratori erano disposti a fare straordinari non pagati piuttosto che procrastinare l’attività al ritorno dalle vacanze.

L’impazienza aumenta quando si sta per raggiungere l’obiettivo

Il secondo studio ha analizzato le emozioni associate all’attesa, evidenziando che la frustrazione e l’impazienza tendono ad intensificarsi man mano che ci avviciniamo al raggiungimento dell’obiettivo atteso. I partecipanti hanno valutato i propri livelli di impazienza mentre aspettavano eventi significativi come la prima dose di vaccino contro la COVID-19, l’arrivo di un autobus a Chicago o l’esito delle elezioni presidenziali statunitensi del 2020.

Ti può interessare  Come allontanare persone tossiche: Parabola del Vecchio Samurai

In tutti e tre i casi, l’impazienza è aumentata man mano che l’evento si avvicinava, indicando un’associazione tra la prossimità dell’obiettivo atteso e un maggiore stress emotivo.

L’attesa è un’esperienza universale che ci colpisce in molte situazioni quotidiane, come quando siamo fermi in coda al semaforo, in fila al supermercato o alle poste. Tuttavia, nonostante sia una realtà inevitabile, l’attesa è qualcosa che tendiamo a evitare o che ci causa fastidio.

Sintomi dell’impazienza

L’impazienza si presenta con una serie di sintomi. I segni fisici possono includere respirazione superficiale e veloce, tensione muscolare e serraggio delle mani. Oppure potresti ritrovarti a dondolare irrequietamente i piedi.

Potrebbero esserci cambiamenti anche nel tuo umore e nei tuoi pensieri. Potresti diventare irritabile, arrabbiato o provare ansia o nervosismo. Affrettarsi a fare le cose e prendere decisioni affrettate – i sintomi del mal di fretta – sono chiari segnali che la tua impazienza sta prendendo il sopravvento.

Se provi questi sentimenti e sintomi, prova a identificare cosa li ha causati. Molti di noi hanno “fattori scatenanti” per l’impazienza. Potrebbero essere persone, parole o situazioni specifiche.

Fai un elenco delle cose che ti rendono impaziente. Se hai difficoltà a identificare i fattori scatenanti, fermati e pensa all’ultima volta che ti sei sentito così. Cosa lo ha causato?

Se non sei sicuro, chiedi ai tuoi colleghi (o ai tuoi amici e familiari) della tua impazienza. È probabile che sappiano cosa ti fa scattare quel comportamento. La tecnica dei 5 perché può anche aiutarti a identificare la causa principale di un problema.

Prova a tenere un diario da annotare quando inizi a sentirti impaziente. Annota i dettagli della situazione e il motivo per cui ti senti frustrato. Questo può aiutarti a esaminare le tue azioni e a capire perché rispondi in questo modo.

Ti può interessare  Meditazione per ansia e depressione: 3 esercizi mindfulness

Non sarai sempre in grado di evitare i fattori scatenanti che ti rendono impaziente. Ma puoi imparare a gestire le tue reazioni.

Tieni presente che manifestazioni insolite di impazienza possono essere un segno di problemi di fondo come accumulo di stress, stanchezza o esaurimento. Se ritieni che ci siano dei problemi più profondi è bene chiedere consiglio a uno psicologo.

Come superare l’impazienza?

Ecco alcuni consigli su come superare l’impazienza:

  1. Pratica la consapevolezza: prendi coscienza dei tuoi sentimenti di impazienza quando si presentano. Nota i segnali fisici che accompagnano l’impazienza, come la tensione muscolare o la respirazione accelerata. Essere consapevoli di queste sensazioni può aiutarti a identificare quando stai diventando impaziente e adottare strategie per gestirla.
  2. Pratica la respirazione profonda: quando ti senti impaziente, prova a fermarti e concentrarti sulla tua respirazione. Respira lentamente e profondamente, concentrandoti sul riempire i polmoni d’aria e poi espirando lentamente. Questo può aiutare a calmare la mente e il corpo, riducendo i livelli di stress e impazienza.
  3. Imposta obiettivi realistici: spesso diventiamo impazienti quando abbiamo aspettative irrealistiche su quanto tempo ci vorrà per raggiungere un obiettivo. Imposta obiettivi ragionevoli e fattibili e ricorda che alcune cose richiedono tempo. Essere realistici riguardo ai tempi di attesa può aiutare a ridurre l’impazienza.
  4. Pratica la gratitudine: focalizzati sulle cose positive nella tua vita e sulle cose per cui sei grato. La gratitudine può aiutare a cambiare il tuo atteggiamento verso l’attesa e adottare una prospettiva più positiva. Prenditi il tempo per riflettere su ciò che hai già e su ciò che apprezzi nella tua vita.
  5. Distraiti: trova modi per distrarti durante l’attesa. Leggi un libro, ascolta musica, fai esercizio fisico o pratica un hobby che ti piace. Distogliere la mente dall’attesa può aiutare a passare il tempo più rapidamente e ridurre i sentimenti di impazienza.
  6. Pratica la pazienza attiva: invece di focalizzarti sull’attesa passiva, cerca modi per essere attivo durante l’attesa. Ad esempio, se sei in coda al supermercato, usa quel tempo per fare la lista della spesa per la prossima settimana o per pianificare cosa cucinerai a cena. Trovare modi per essere produttivi durante l’attesa può aiutare a ridurre l’impazienza.
  7. Cambia prospettiva: cerca di vedere l’attesa come un’opportunità piuttosto che come un fastidio. Ad esempio, utilizza il tempo di attesa per riflettere su te stesso, per meditare o per semplicemente goderti un momento di pausa nella tua giornata.
  8. Cerca supporto: parla con amici o familiari se ti senti particolarmente impaziente riguardo a qualcosa. Condividere i tuoi sentimenti può aiutarti a sentirsi meno solo e può portare a consigli utili su come affrontare l’impazienza.
Ti può interessare  Non ho fallito frase di Thomas Edison - Imparare dagli errori

Consigli utili per le aziende

Queste scoperte possono essere preziose per i professionisti del marketing e le aziende che gestiscono spedizioni. Per esempio, è consigliabile per le aziende che effettuano spedizioni preparare i clienti a un’attesa potenzialmente più lunga se non sono certi della data di consegna di un pacco. In questo modo, il cliente potrebbe essere più comprensivo se il prodotto arriva prima del previsto, evitando così l’insorgere di impazienza.

D’altra parte, per i marketer, è consigliabile evitare la tattica del “compra ora, paga dopo”, poiché potrebbe causare maggiore stress ai clienti che preferiscono evitare preoccupazioni legate al denaro. Invece, offrire opzioni di pagamento anticipato potrebbe risultare più gradito e ridurre l’ansia associata all’attesa del pagamento.

(Fonti consultate: mindtools.com)

Condividi

Shares
Vuoi ricevere le frasi e gli aforismi del giorno?
Iscriviti alla nostra newsletter - Pensiero del Giorno Blog
Riceverai le frasi, gli aforismi e gli articoli nella tua email. 
NON INVIEREMO PUBBLICITA'!
icon

  • Corso online "Conosci l'ansia e impara a gestirla"
  • Corso online sull'Intelligenza emotiva: come svilupparla
  • Corso online sull'Agilità emotiva: riappropriati delle tue emozioni
  • Corso online su Come essere più felici con la Psicologia Positiva
  • Corso online su Come aumentare l'autostima: tecniche ed esercizi che funzionano
  • Corso online sull'Arte di Comunicare: sviluppo personale, PNL e leadership